sabato - 25 Settembre 2021
HomeNewsAssagoSul Centro Anziani si scatena l’ultima battaglia tra la giunta Carano e...

Sul Centro Anziani si scatena l’ultima battaglia tra la giunta Carano e l’opposizione

Secondo Roberto Murolo, le decisioni del sindaco su un’istituzione storica di Assago, stanno avendo degli effetti devastanti sulla vita degli anziani

centro-anziani-di-assagoSi sono uniti e uniti denunciano quello che ritengono il funerale forse definitivo del Centro Anziani di Assago. I gruppi consigliari Cittadini per Assago, Movimento 5 Stelle e Assago nel Cuore hanno anche fatto stampare un manifesto che nei prossimi giorni tappezzerà le strade del paese, con il quale sottolineano “la gravità delle azioni messe in campo da parte dell’amministrazione comunale contro il Circolo Anziani, istituzione storica del nostro paese, che stanno avendo degli effetti devastanti sulla vita dei nostri anziani”.

Il centro anziani ha più di 30 anni di vita. l’ultimo libro dei soci annoverava più di settecento iscritti, molti residenti ad Assago, moltissimo provenienti dai comuni limitrofi che lo consideravano un’oasi in cui ritrovarsi. Vi si organizzavano parecchi corsi e attività tuti dedicati alla terza età. Era un vero fiore all’occhiello della città. Da inizio pandemia ha chiuso i battenti ed è entrato in una specie di tunnel di cui non si intravede l’uscita.

L’accusa della minoranza è precisa: “Con la scusa della pandemia la giunta Carano – Musella ha rinviato dolosamente il rinnovo della convenzione scaduto ormai da due anni adducendo delle motivazioni gravissime”. Quali sarebbero? In consiglio comunale il sindaco Carano avrebbe accennato a presunte irregolarità nei bilanci del Circolo, dichiarazioni subito smentite dai responsabili che si sono affrettati a confermarne la bontà e correttezza.

Tra le cause ci sarebbe anche la mancanza di personale necessario per far funzionare l’ufficio preposto e, non ultima, l’amministrazione pare non essere in grado di garantire l’apertura in sicurezza del centro. Durante l’ultimo consiglio comunale, il sindaco ha annunciato la pubblicazione di un bando di interesse per capire se esiste qualche associazione o gruppo cui affidare gli spazi della struttura.

Il problema è che ha anche detto che se dovesse essere individuata una qualche società di gestione, sarebbero assegnati al centro anziani solo alcuni spazi mentre almeno due sale sarebbero assegnate ad a gruppi di giovani. “Ma – dicono dall’opposizione – se la realizzazione dello spazio giovani è stato inserito nel Dup all’interno del Parco Agricolo e prevede una spesa di circa 500mila euro, a chi andranno le sale dell’ex (ormai?) Centro Anziani?

L’intera questione è diventata oggetto di una mobilitazione popolare che ha portato alla raccolta di centinaia di firme tra i residenti che reclamano la riapertura del Centro. Come andrà a finire? Bah! Di certo la soluzione non si trova dietro l’angolo e nemmeno sarà trovata a breve. Tra la compilazione del bando per la manifestazione d’interesse (manca il personale), l’assegnazione, il ripristino degli spazi e la riapertura, potrebbe trascorrere un altro anno.

“Intanto però gli anziani di Assago e dintorni – sottolinea Roberto Murolo – si vedono costretti, per poter uscire di casa e cercare di fare un po’ di vita sociale, a soggiornare su panchine assolate o a recarsi nei bar dove, sì sa, non si può occupare postazioni senza pagare nulla”.

seguici sulla nostra pagina Facebook

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori