sabato - 25 Settembre 2021
HomeAttualitàViolenza sulle donne: aumentano i casi, al via una campagna d’informazione antistalker

Violenza sulle donne: aumentano i casi, al via una campagna d’informazione antistalker

L’obiettivo e far conoscere a più persone possibili il numero unico nazionale, il 1522, e i servizi che i Comuni del corsichese mettono a disposizione delle vittime

violenza-donne-corsicoPer far conoscere il più possibile il numero unico nazionale contro la violenza e lo stalking, il 1522, è ai nastri di partenza una massiccia campagna di informazione antistalker: il Comune di Corsico distribuirà, nell’ambito dei comuni chef anno parte del Piano di zona, vetrofanie e locandine multilingua

L’iniziativa è nata nei giorni scorsi durante una riunione del Piano di zona, per l’appunto. Gli assessori che vi hanno partecipato, vista la crescita dei numeri dei casi di violenza sulle donne, hanno deciso di promuovere un’iniziativa per far conoscere maggiormente il numero unico nazionale 1522 e il servizio che i Comuni del corsichese mettono a disposizione delle vittime .

La campagna di comunicazione prevede la diffusione di vetrofanie con il numero unico 1522 e un QRcode che rimanda al volantino della rete antiviolenza. Successivamente, verranno affisse locandine in più lingue nei punti di maggior transito di tutti i Comuni del sud ovest Milanese, dove verranno riportati i contatti del centro antiviolenza “La stanza dello scirocco”.

«A Corsico – spiega l’assessora Galli – intendiamo procedere con la collaborazione di medici di base, negozianti e farmacie, per poter raggiungere capillarmente il territorio con i volantini e contrastare così un fenomeno che è purtroppo in crescita».

Secondo gli ultimi dati di inizio luglio, sono complessivamente trentasei le donne che si sono rivolte ai centri antiviolenza della rete del sud Milano. Di queste, trenta si sono recate nella sede di Corsico, cinque allo sportello di Assago e una a Milano. A Corsico, si è passati dalle nove del primo trimestre a sedici. In aumento anche l’attivazione di supporti psicologici, passati da uno nel primo trimestre a quattro. A cinque delle donne accolte è stato fornito un servizio di consulenza legale.

In particolare, in relazione ad alcuni nuclei familiari provenienti dall’est Europa, poco più di un mese fa sono giunte segnalazioni di donne e minori malmenati con metodi che un retaggio culturale arretrato spaccia per ‘educazione’.

«Ritengo importante – sottolinea l’assessora alle pari opportunità Chiara Silvestrini – avere gestito un’iniziativa di questo tipo a livello sovracomunale. Come amministrazione, stiamo collaborando attivamente con il nostro centro antiviolenza, cercando anche di organizzare corsi di formazione e iniziative di sensibilizzazione nelle scuole».
Maggiori informazioni al link https://www.comune.corsico.mi.it/news/la-rosa-dei-venti-noindex

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori