giovedì - 30 Maggio 2024
HomeAttualitàScatta l’allarme legionella tra Corsico e Buccinasco: tre anziani in rianimazione

Scatta l’allarme legionella tra Corsico e Buccinasco: tre anziani in rianimazione

Sarebbero 10 i casi registrati nel giro una settimana: scattano le indagini ma è difficile individuare la fonte del contagio

legionellaok

 

L’annuncio è stato dato questa mattina dal quotidiano “Il Giorno” con un articolo a firma Fabrizio Lucidi e Giulia Bonezzi: ci sarebbero una decina di casi di legionella scoperti nel giro di una settimana tra Corsico e Buccinasco. Non solo, secondo il quotidiano milanese, ci sarebbero tre anziani finiti in terapia intensiva al San Paolo per la polmonite provocata dal batterio. Gli altri sette sarebbero ricoverati in ospedale. Due abiterebbero a Buccinasco, gli altri a Corsico.

Le indagini

Naturalmente sono scattate le indagini per individuare dove si trovi la fonte del contagio, se è una sola o se i focolai sono più di uno. I contagiati abitano in quartieri diversi e questo porterebbe ad escludere la presenza del batterio negli impianti idraulici: quando accade il focolaio si identifica immediatamente. Per questo motivo, tecnici dell’Ats starebbero monitorando le acque di fontane e laghetti accessibili al pubblico.

L’ultimo caso

L’ultimo caso di presenza di legionella in zona si era verificato due anni fa a Trezzano in un condominio del quartiere Boschetto. Ma non diede forma ad alcun focolaio. Grazie alle verifiche periodiche ordinate dall’amministratore, l’impianto fu bonificato prima che il batterio potesse diffondersi. Come precauzione viene consigliato di far scorrere l’acqua dai rubiunetti prima di utilizzarla ed evitare quanto possibile la formazione di vapore acqueo nei bagni e nelle docce.

La malattia del legionario

La Legionella, anche chiamata la “malattia del legionario”, è un’infezione polmonare causata dal batterio Legionella pneumophila. È stata chiamata così nel 1976, dopo che un’epidemia si era diffusa tra i partecipanti al raduno della Legione Americana al Bellevue Stratford Hotel di Philadelphia. In quell’occasione, 221 persone contrassero questa forma di polmonite precedentemente non conosciuta, e 34 morirono. La fonte di contaminazione batterica fu identificata nel sistema di aria condizionata dell’albergo.

Chi colpisce

Si è poi scoperto che si tratta di un batterio diffusissimo che si trasmette attraverso le vie respiratorie e colpisce persone con un sistema immunitario già compromesso dall’età o da malattie croniche. Come sarebbe capitato ai pazienti di Corsico e di Buccinasco: quasi tutti, tranne sono persone anziane o rese fragili da altre patologie.

Dove si trova

Sono state identificate più di 60 specie diverse di legionella suddivise in 71 sierotipi, presenti negli ambienti acquatici naturali e artificiali: acque sorgive, comprese quelle termali, fiumi, laghi, fanghi. Da questi ambienti raggiungono quelli artificiali, come condotte cittadine e impianti idrici degli edifici, fontane e piscine, che possono agire come amplificatori e disseminatori del microrganismo, creando una potenziale situazione di rischio per la salute umana.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

condividi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Sbruzzi Birrificio Barba D'Oro ortopedia INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Sbruzzi Birrificio Barba D'Oro ortopedia Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi