mercoledì - 18 Maggio 2022
HomeAttualità140 alberi abbattuti a Buccinasco, i conti non tornano

140 alberi abbattuti a Buccinasco, i conti non tornano

Secondo Caterina Romanello, i funzionari comunali avrebbero violato la legge che disciplina i contratti di appalto delle amministrazioni locali

abbattimento-alberokNon sembra destinata a concludersi la vicenda dell’abbattimento di 140 alberi, molti dei quali in buona salute avvenuta all’inizio del 2019, in via Salieri/Rovido lungo il canale Belgioso a Buccinasco. Da un lato la XV Sezione civile del tribunale di Milano che ha decretato che la responsabilità degli abbattimenti fu esclusivamente un errore dell’operatore a cui era stato affidato l’intervento.

Dall’altro, Caterina Romanello, consigliere comunale della lista civica Buccirinasco che insiste: “L’errore non fu solo dell’operatore, ma ci sono precise responsabilità tra i funzionari che lavorano in municipio”. Non è una questione di lana caprina, stando almeno alla documentazione in possesso della Romanello, che sull’episodio ha inviato anche una comunicazione all’Anac, l’autorità nazionale anticorruzione.

Secondo la ricostruzione fatta dal comune e accolta dai giudici, nel gennaio 2019 i responsabili dell’ufficio Ambiente avevano convocato i tecnici della ditta Cos.ma affidataria di un appalto per un intervento di manutenzione ordinaria in via Salieri/Rovido. Oggetto dell’incarico, la potatura degli esemplari in buono stato e l’abbattimenti delle piante secche o malate. Alla riunione, sempre secondo il comune, seguirono alcuni sopralluoghi durante i quali furono indicati gli esemplari da abbattere, identificati con una X.

alberi-abbattutiok
Nella foto, ecco come appariva l’area di via Salieri/Rovido lungo il canale Belgioso a Buccinasco dopo il taglio degli alberi

Orbene, cominciati i lavori, gli addetti della Cos.ma abbatterono tutti gli alberi. 142 in totale. Scattò immediatamente la protesta di chi stava assistendo a quello scempio. Ci fu un violento scambio di accuse tra maggioranza e opposizione che governano Buccinasco. In difesa dei funzionari comunali scesero in campo sindaco, assessori, consiglieri comunali e chi più ne ha, ne metta. La tesi difensiva era: l’azienda è intervenuta senza l’autorizzazione del Comune; non ha atteso l’apposita ordinanza viabilistica, lavorando prima del previsto; ha utilizzato mezzi non autorizzati per il trasporto dei tronchi tagliati.

Una tesi che deve aver convinto i giudici, visto che hanno autorizzato il comune a incassare la cauzione e la penale previste dal contratto di appalto. Si tratta di un salasso, per la Cos.ma, di circa 90mila euro. Ma, c’è un ma. Scoppiato il caos, Caterina Romanello chiede le venga fornita tutta la documentazione sulla vicenda. E che cosa emerge? Che i funzionari comunali avrebbero dovuto inviare alla Cos.ma un ordine scritto con tutte le informazioni sull’intervento.

E che un ordine scritto non sia mai stato trasmesso lo conferma anche il segretario comunale che in una lettera inviata alla Romanello scrive: “la documentazione richiesta non è presente agli atti in quanto l’ordine di servizio è stato impartito oralmente dal settore ambiente alla Cos.ma, attraverso due differenti incontri avvenuti presso la sede comunale e specifici sopralluoghi in sito”.

E allora? In ambito di appalti e affini, le comunicazioni verbali non hanno alcun valore. Tutto deve essere scritto, tutto deve essere documentato. A Buccinasco quindi sarebbe stata violata la legge che disciplina i contratti di appalto e di concessione delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori e poi sarebbero state disattese le linee guida della stessa Anac che obbligano i funzionari pubblici ad emettere ordini di servizio scritti e comunicati via pec.

A Buccinasco, questo non è stato fatto. Così, un centinaio di alberi in buona salute sono stati abbattuti, provocando un danno ambientale che solo negli anni potrà essere riparato.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Maiorana rimozione tatuaggi Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Maiorana rimozione tatuaggi visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi