sabato - 27 Novembre 2021
HomeAttualitàCesano: causa emergenza Covid, il sindaco ordina la chiusura del Parco Pertini

Cesano: causa emergenza Covid, il sindaco ordina la chiusura del Parco Pertini

La decisione - ha spiegato Negri in una nota stampa – si è resa necessaria alla luce della situazione epidemiologica particolarmente delicata

Cesano-parco-Pertini-chiuso-per-covidL’emergenza Covid si fa sempre più intensa. A tutti i livelli e per ogni dove. Il sindaco di Cesano Boscone, Simone Negri ha appena firmato un’ordinanza che dispone la temporanea chiusura nei fine settimana, a partire dalle 19 di domani venerdì fino alle 8 del lunedì successivo, del Parco Pertini.

sigma-finale-nativeSi tratta di una decisione che va ad aggiungersi alle nuove disposizioni previste dall’ordinanza di Regione Lombardia, che vieta l’utilizzo di aree attrezzate per gioco e sport all’interno dei parchi, ville e giardini pubblici. Ad eccezione del Pertini, però, gli altri parchi e giardini della città potranno essere frequentati.

Sarà possibile anche svolgere individualmente o, nel caso di minori e persone non autosufficienti, con accompagnatori, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.

“La scelta, seppur sofferta – ha spiegato Negri in una nota stampa – si è resa necessaria alla luce della situazione epidemiologica particolarmente delicata e della nuova ordinanza regionale che ci colloca in zona arancione rafforzata a partire da domani. Mi rendo conto che rinunciare al Parco Pertini, valvola di sfogo per tante persone costrette in casa per tutta la settimana, sia un grosso sacrificio, ma bisogna fare il possibile per salvaguardare la salute di chi è più fragile”.

“Ci troviamo ha concluso il sindaco – in una fase molto delicata, alla vigilia di una possibile terza ondata, e molto dipenderà dai comportamenti di ciascuno di noi. Chiedo alle cesanesi e ai cesanesi di tenere alta la guardia e di non mollare proprio ora” . L’ordinanza, con decorrenza a partire dalle 18 di domani venerdì 5 marzo, resterà in vigore fino a lunedì 6 aprile compreso. Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori