mercoledì - 29 Giugno 2022
HomeNewsCorsicoNascondono la droga nel mangime per cani e i soldi (26mila euro)...

Nascondono la droga nel mangime per cani e i soldi (26mila euro) in un fustino di detersivo

Le manette sono scattate ai polsi di tre italiani, due sono fratelli. L’accusa nei loro confronti è di detenzione e spaccio di droga

arrestati-3-italiani
Le manette sono scattate ai polsi di tre italiani, due sono fratelli. L’accusa nei loro confronti è di detenzione e spaccio di droga

Le vie della droga sono infinite: partono da un luogo e non si sa dove finiscono. Come le indagini. Quelle oggetto di questo articolo sono cominciate a Milano, al confine con Corsico (Commissariato Lorenteggio), e hanno portato la polizia a Magenta. Lì, le manette sono scattate ai polsi di tre italiani, uno di 24 e due di 19 anni. L’accusa nei loro confronti è di detenzione e spaccio di droga.

Da tempo, gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato Lorenteggio, tenevano nel mirino un appartamento abitato da due fratelli italiani di 24 e 19 anni. Lo avevano individuato seguendo un filo rosso partito dalle piazze di spaccio del Sud ovest milanese. Erano convinti fosse “luogo di detenzione e spaccio di droga”. Così come poi hanno dimostrato.

Ieri, durante un appostamento, i poliziotti hanno visto uscire dal cancello dell’abitazione due giovani: uno con una borsa e l’altro, uno dei due fratelli che in quella casa ci abita, con un pitbull. I due si sono diretti verso un’autovettura poco distante dove li attendeva un 18enne italiano.  Gli agenti hanno subito circondato e fermato il ragazzo con la borsa. Al suo interno era nascosto più di un chilo e mezzo di marijuana in buste di cellophane sottovuoto nascoste in un sacco di mangime per cani.

All’interno dell’auto, invece, sono stati ritrovati 600 euro nel cruscotto oltre ad altri 800 nascosti nello zaino di proprietà del 18enne. Mentre gli agenti stavano controllando le loro “prede” il ragazzo con il cane, facendo finta di niente, ha tentato di allontanarsi. Invitato a fermarsi, il 19enne non solo ha ignorato l’invito, ma ha effettuato diverse telefonate al termine delle quali anche il fratello più grande è uscito dall’appartamento.

Supportati da una pattuglia di carabinieri, i poliziotti hanno perquisito l’immobile. In cucina sono state ritrovate due macchine per il sottovuoto, materiale per il confezionamento, 363 grammi di hashish, più di 100 grammi di marijuana e, all’interno di un fustino di detersivo, 26400 euro in contanti. Nella camera da letto dei fratelli, invece, sono stati trovati delle agende con cifre e nomi riconducibili al bilancio di entrata e uscita dello spaccio, mentre nella stanza in uso ai genitori i poliziotti hanno trovato un taser.

Nell’appartamento del 18enne sorpreso alla guida della macchina, infine, sono stati sequestrati 1.500 euro, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e 3 grammi di marijuana, motivo per il quale il giovane è stato denunciato per detenzione di sostanza stupefacente mentre i due fratelli e il loro amico 19enne sono stati arrestati.
Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Maiorana rimozione tatuaggi Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Maiorana rimozione tatuaggi visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi