mercoledì - 29 Giugno 2022
HomeAttualitàI ragazzi dell’Omnicomprensivo celebrano i 30 anni dalle stragi di Capaci e...

I ragazzi dell’Omnicomprensivo celebrano i 30 anni dalle stragi di Capaci e Via d’Amelio

Prendono il via questa mattina nell’Istituto di viale Italia, a Corsico, le iniziative organizzate per festeggiare la “Settimana della legalità” cui hanno aderito centinaia di studenti

Corsico-borsellino-falcone
Quest’anno, i ragazzi del Righi-Falcone, celebreranno i 30 anni dalle stragi di Capaci e Via d’Amelio in cui persero la vita i giudici Falcone e Borsellino (nella foto)

Prendono il via questa mattina, nell’aula magna dell’omnicomprensivo di Corsico, le iniziative per celebrare la “Settimana della legalità”. L’obiettivo è di diffondere tra i ragazzi la cultura della legalità e del contrasto alle infiltrazioni mafiose e di sostenere le buone pratiche in materia di trasparenza e responsabilità sociale.

Quest’anno, in collaborazione con la commissione antimafia del comune di Corsico, i ragazzi del Righi-Falcone, celebreranno i 30 anni dalle stragi di Capaci e Via d’Amelio. Nel presentare l’evento, gli alunni dell’istituto scolastico hanno scritto sul proprio sito: “La strada del coraggio si percorre da solo Perché il coraggio non è un talento, è una scelta. La nostra scuola si impegna a ricordare per tenere viva la memoria. Trent’anni dopo la strage di Capaci illuminiamo con una serie di iniziative la vita di un uomo che durante l’ultimo periodo del suo impegno civile contro la mafia, fu in realtà isolato. E allora noi offriamo un contributo alla sua solitudine e al suo coraggio”.

La pagina web cita anche una frase tratta dal “Discorso alla veglia di Falcone. Un eroe solo”  una frase di Paolo Borsellino: “La lotta alla mafia dev’essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità”.

Tra le diverse attività, la più significativa è la collaborazione tra il Falcone-Righi e “ResQ-People Saving People”, un’ associazione nata per rinforzare il fronte del salvataggio dei migranti sulle pericolose rotte via mare ed il cui presidente onorario è Gherardo Colombo, che ha armato una nave attiva nel Mediterraneo nel salvare chi rischia di morire in mezzo al mare. Il progetto sarà presentato questa mattina da Francesca Fabris responsabile della scuola e da Luciano Scalettari giornalista e Presidente della onlus. L’evento sarà gestito dalla classe 4B di Informatica e Telecomunicazioni

Seguirà oggi pomeriggio un torneo quadrangolare di calcio con squadre miste (Scuola, società sportiva, Sprar). Il torneo si svolge al campo sportivo Travaglia a partire dalle 14. Il torneo è dedicato alla figura Pietro Sanua commerciante di Corsico vittima di mafia.

Il 17 maggio sarà il giorno della resentazione del rapporto Ecomafie 2021. Un focus sulla cosiddetta dei fuochi in provincia di Milano a cura della classe 5B INF. Seguirà dibattito cui parteciperanno Maria Vittoria Amantea, dirigente del Righi – Falcone e il sindaco di Cesano Boscone, Simone Negri. Sarà l’occasione per la presentazione del lavoro svolto da un gruppo misto di studenti dell’IIS Falcone-Righi per il progetto Green School e del progetto sui cambiamenti climatici della classe 5B INF.

Il 21 maggio andrà in scena lo spettacolo “La terra Brucia” della cooperativa AUT-AUT con la presentazione di un ebook realizzato dagli studenti della classe 3B Inf sulla figura di Antonino Caponnetto. Dopo lo spettacolo teatrale verrà Inaugurato lo spazio della legalità con la posa della targa commemorativa all’Albero di Falcone messo a dimora in uno dei giardini interni della scuola.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

1 commento

  1. Sono commossa per la scelta educativa che gli Istituti Righi-Falcone hanno fatto in quest’anno scolastico 2021/22.
    Avete voluto ricordare a tutti noi il sacrificio di due uomini probi, non eroi, come loro stessi non volevano essere considerati, ma persone.
    Persone trasparenti, oneste, che svolgevano il loro lavoro, difficile sicuramente, ma il loro lavoro con responsabilità scegliendo ogni giorno di fare la scelta giusta.
    Questo è l’esempio che i giudici Falcone e Borsellino, le donne e gli uomini delle scorte, i loro familiari hanno fatto per tutti noi che ancora oggi ricordiamo e celebriamo.
    Il coraggio può diventare un atto di eroismo proprio quando la nostra scelta implica anche di scegliere per la vita dei nostri familiari e amici.
    È difficilissimo, direi arduo.
    Ma quanto sarebbe difficile e arduo rispondere alla nostra coscienza domani, guardandoci negli occhi e guardando negli occhi i nostri figli se dovessimo avere vergogna della nostra scelta.
    Voi ragazzi avete scelto di scegliere, insieme ai vostri insegnanti, e avete scelto di non dimenticare.
    Avete avuto coraggio, non siete degli eroi, ma semplicemente avete scelto con la purezza della vostra età e io vi ammiro tutti.
    Vi auguro di scegliere sempre con la libertà e la trasparenza di oggi ed essere orgogliosi della vostra scelta.
    Beato il paese che non ha bisogno di eroi, ma solo di donne ed uomini liberi di scegliere.
    Buona fortuna, “bon courage”.
    Buon coraggio
    Anna Sangiovanni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Maiorana rimozione tatuaggi Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Maiorana rimozione tatuaggi visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi