sabato - 23 Ottobre 2021
HomeNewsCusagoCusago: dopo anni di regno di Forza Italia, assessore di area Pd...

Cusago: dopo anni di regno di Forza Italia, assessore di area Pd entra in giunta

Lascia Daniela Pallazzoli ex sindaco azzurro, sino a poche settimane fa assessore al bilancio e all’agricoltura, entra Erminia Longinotti, ex Pd, in lista nelle amministrative del 2011 con Pisapia, ex Rifondazione comunista

Assessori che vanno, assessori che vengono. Nulla di strano in un panorama politico amministrativo sempre più variegato, dove i colpi di scena non mancano mai. Quello di Cusago in particolare sembra essere una vera e propria novità. Il motivo? Dalla giunta Triulzi, che governa il paese, esce Daniela Pallazzoli ex sindaco di Forza Italia, sino a poche settimane fa assessore al bilancio e all’agricoltura, entra Erminia Longinotti, ex Pd, in lista nelle amministrative del 2013 con Pisapia, ex Rifondazione comunista.

Sponsorizzato da

Ci vorrebbe un filo di Arianna per non farsi venire il mal di testa. Il giro di poltrone è stato ufficializzato durante l’ultimo Consiglio comunale tenutosi nei giorni scorsi. È la prima volta in più di mezzo secolo che un esponente di area Pd assume un importante ruolo amministrativo nel paese degli ex marchesi Casati Stampa. Erminia Longinotti, infatti, si occuperà di Lavoro, Ambiente e rapporti con i cittadini.

Le perplessità sulla sua nomina stanno circolando appunto dall’ufficializzazione della scelta del sindaco Gianni Triulzi. “Ma come – è la domanda che molti si pongono – esce un esponente di Foza Italia ed entra un esponente del Pd?” Daniela Pallazzoli ha rinunciato all’incarico perché avrebbe trovato lavoro all’interno di Ami acque, una società del gruppo Cap, un carrozzone che gestisce le risorse idriche dell’area metropolitana milanese.

Il sindaco Triulzi ha sempre detto che la lista che gli ha permesso di vincere le elezioni era ed è una lista civica apolitica aperta a tutte le forze “in cui gli unici valori di riferimento sono l’ onestà, l’esperienza e la competenza e non certo l’ eventuale tessera di questo o quel partito! Io sono stato per 25 anni il riferimento di Forza Italia a Cusago e per quanto riguarda elezioni europee o politiche continuerò ad appoggiare quel partito. Completamente diverso è il mio approccio rispetto alle elezioni Amministrative passate, presenti ed eventualmente future”

“Il problema – sottolineano dall’opposizione – è che non avrebbe vinto senza l’appoggio politico dell’ultim’ora ricevuto dal Pd che a pochi giorni dalle scorse elezioni ha fatto distribuire un volantino con il quale ha invitato i cusaghesi a votare per la Longinotti, inserita in lista da Triulzi per allargare l’area politica da cui pescare voti”.

Per gli amanti dei numeri e delle statistiche, la forza del Pd a Cusago si è sempre aggirata attorno ai 200 voti. Triulzi ha vinto con un vantaggio di 130 voti. Se tanto mi dà tanto… “A pensar male si fa peccato ma ogni tanto ci si azzecca” chiosava il mitico Giulio Andreotti: vuoi vedere – è un pensiero che aleggia su piazza Soncino – che la nomina della Pacinotti è un grazie al Pd, quanto tardivo non si sa, per l’appoggio ricevuto? A Triulzi, l’ardua sentenza.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori