mercoledì - 29 Giugno 2022
HomeAttualitàCorsico: “Famiglie intere saltano i pasti per giorni per mancanza di cibo”

Corsico: “Famiglie intere saltano i pasti per giorni per mancanza di cibo”

Secondo un’indagine, crescono i nuovi poveri  soprattutto nelle periferie del capoluogo lombardo

Nella foto, Pina Andrello, direttrice della Onlus La Speranza di Corsico

L’indagine è firmata ActionAid: “A Corsico famiglie intere saltano i pasti per giorni per mancanza di cibo”. Con il nuovo lockdown crescono i nuovi poveri e aumentano le famiglie in difficoltà economica. A spiegare il fenomeno è Roberto Sensi, responsabile del programma di povertà alimentare di ActionAid.

sponsorizzato da:

Secondo Sensi, a Milano e dintorni la realtà è sempre più drammatica, anche solo nel confronto con un anno fa. “La maggior parte degli intervistati, il 76,85%, ha sofferto di grave insicurezza alimentare e ha dovuto saltare ripetutamente interi pasti per la mancanza di cibo sufficiente”. Sempre secondo Sensi la stragrande maggioranza delle famiglie, 135, sarebbe accaduto più di dieci volte al mese“.

Ha detto il responsabile alimentare del programma di povertà alimentare di Action Aid al sito Newsby: “Abbiamo fatto questa domanda: quante volte negli ultimi due mesi, durante il lockdown duro della prima fase, ti è capitato di saltare il pranzo? La stragrande maggioranza, circa il 70%, ha risposto almeno dieci volte – spiega Sensi –. Ci sono state punte anche di venti o trenta volte”.

A Corsico, Comune della Città Metropolitana di Milano, “ le nuove povertà sono continuate a crescere”. In conseguenza dell’emergenza pandemica la domanda d’aiuto è diventata diffusa e generalizzata. Circa l’80% delle famiglie che aiutiamo sono composte da italiani“. La situazione nelle zone limitrofe di Milano appare sempre più diffusa. “Analizzando circa 316 famiglie, ci siamo accorti che in questo periodo alcune famiglie hanno saltato i pasti per diversi giorni.

“Anche all’interno di nuclei familiari con la presenza di bambini a carico“, ha confermato Pina Andrello, direttrice della Onlus La Speranza di Corsico. “Noi abbiamo circa 280 minori, tra tutte le famiglie seguite. E quindi il problema è grave, è molto grave. Sono famiglie normalissime, che l’anno scorso magari andavano a sciare in montagna. E ora hanno perso anche solo la possibilità di mettere un piatto a tavola“.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Maiorana rimozione tatuaggi Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Maiorana rimozione tatuaggi visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi