domenica - 1 Agosto 2021
HomeNewsAssagoControllavano lo spaccio con un drone: tre albanesi arrestati e 20 chili...

Controllavano lo spaccio con un drone: tre albanesi arrestati e 20 chili di droga sequestrati

8d5ef66b4b9dbd10b4340065ef1e379e Pocketnews

Il velivolo veniva utilizzato per il controllo visivo da remoto della vendita al dettaglio degli stupefacenti, e per prevenire eventuali interventi delle forze dell’ordine. È stato tutto inutile…

Gli investigatori della polizia hanno arrestato, Lunedì pomeriggio, a Milano, tre albanesi di 22, 23 anni e 27 anni, ed eseguito un fermo nei confronti di un complice 21enne. Tutti hanno già precedenti per traffico e staccio, tutti sono irregolari sul territorio nazionale. Nell’operazione sono stati sequestrati 17,6 chili di hashish e 1,160 chili di cocaina. 

Sponsorizzato da:

 libas banner x articoli Pocketnews

Si tratta dell’epilogo di indagini durate qualche mese, con pedinamenti, intercettazioni, appostamenti. Ben presto, gli investigatori hanno scoperto che l’attività di spaccio della banda era controllata mediante dall’utilizzo di un drone per il controllo visivo da remoto della vendita al dettaglio degli stupefacenti, e per prevenire eventuali interventi delle forze dell’ordine.

Gli agenti sono quindi risaliti all’appartamento dal quale veniva telecomandato il drone. Lunedì pomeriggio, i poliziotti della squadra investigativa, durante un appostamento hanno individuato il 27 enne boss della banda alla guida di un’automobile.

L’uomo, dopo aver scambiato cenni d’intesa con gli altri complici si è allontanato in direzione della strada statale Milano-Meda. Gli agenti lo hanno fermato e, nascosti all’interno di un vano ricavato sotto ai sedili posteriori della vettura, gli agenti hanno trovato e sequestrato 2 kg di hashish suddivisi in 20 panetti.

Poco dopo a qualche chilometro di distanza, i poliziotti hanno fermato e controllato il 23enne trovato in possesso di un cellulare, e il 22enne con tre telefoni cellulari, di cui uno dotato di tecnologia capace di criptare le chiamate, infine alcune chiavi risultate essere dell’appartamento  in via Oroboni.
 
Al suo interno, gli investigatori hanno ritrovato e sequestrato 15,6 kg di hashish, 1,16 kg di cocaina, due bilance elettroniche, materiale per il confezionamento della droga, un altro cellulare con
tecnologia di criptazione delle chiamate, e il drone utilizzato per il controllo della piazza di spaccio.

Il 22enne, il 23enne e il 27enne sono stati così arrestati per detenzione e spaccio di stupefacenti. Subito dopo è scattata la caccia di un quarto complice fuggito dall’appartamento appena i poliziotti sono apparsi all’orizzonte. Quest’ultimo è stato rintracciato martedì sera e sottoposto a fermo di polizia giudiziaria.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

banner ristorante gauguin Pocketnews tecnocasa Cesano Boscone half page Pocketnews Pasini ok 001 Pocketnews bricoman half 1 Pocketnews

PIÙ POPOLARI

Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Victory fashion Victory fashion Transfrigo Service Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi DDN Servizi
Commercialista Livraghi Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Victory fashion Victory fashion DDN Servizi Auto Testori Sai Transfrigo Service Barcelo Viaggi Libas Consumatori