sabato - 25 Settembre 2021
HomePoliticaBufera sull’ex sindaco Agogliati secondo cui il Consiglio comunale di Rozzano è...

Bufera sull’ex sindaco Agogliati secondo cui il Consiglio comunale di Rozzano è “poco affidabile”

Sabato 3 ottobre, la Libas ha depositato una denuncia “per offese all’onore e al decoro morale e all’immagine della città ad opera dell’ex primo cittadino

Il Consiglio comunale in carica a Rozzano? Una massa di persone di cui non fidarsi. Questo almeno secondo l’ex sindaco Barbara  Agogliati che di quello stesso consiglio fa parte. É l’ennesima “querelle” scoppiata in città  tra chi non ha ancora digerito la sconfitta alle scorse elezioni comunali e chi prova ad amministrare una realtà più che complessa.

Che cosa è accaduto? Nell’ultimo Consiglio comunale, l’ex primo cittadino invitato a uscire dall’aula perché intenzionata a non partecipare a una votazione, ha apostrofato l’intera assemblea di eletti come “un organo di cui non fidarsi” non qualificato a custodire la sua borsa.

Sponsorizzato da

L’affermazione della Agogliati, ha scatenato la reazione di alcuni consiglieri della Lega seduti lì vicino, che l’hanno invitata chiedere scusa, richiesta respinta in malo modo ai mittenti. La vicenda non si è conclusa con la fine del Consiglio. Anzi corre il rischio di trascinarsi a lungo.

Sabato 3 ottobre, infatti, la Libas ha depositato all’ufficio protocollo del Comune una denuncia “per offese all’onore e al decoro morale e all’immagine della città di Rozzano ad opera del consigliere comunale Barbara Agogliati” . Gli autori della denuncia hanno sottolineato di voler “deplorare in nome e per conto di tutti i cittadini rozzanesi, l’espressione verbale e comportamento del consigliere comunale, nonchè attuale Consigliere della Città di Milano Metropolitana, Barbara Agogliati”.

Secondo l’associazione di consumatori “si tratta di un inqualificabile comportamento, visto che la stessa Agogliati ha ritenuto di non dover chiedere scusa agli astanti che rappresentano l’intera cittadinanza”. Un comportamento ritenuto “gravemente lesivo dell’immagine della città ed eticamente deplorevole moralmente, visto i già noti luoghi comuni che la stessa Rozzano continua a subire”

La denuncia continua: “Il comportamento della signora Agogliati è discutibile ancor di più visto che ha guidato nel passato la stessa città in qualità di sindaco, e che pertanto è ben conscia di ledere socialmente e politicamente l’intera azione consiliare determinando una vera “ingiuria al Gonfalone” presente in aula”.

L’episodio ha sconcertato molti. Anche perché, dopo il ritorno in aula della stessa Agogliati,  il presidente del consiglio Marco Macaluso, l’ha invitata a chiedere scusa e ritirare la grave offesa, ma l’ex sindaco  si è rifiutata. “Confermando implicitamente – affermano alla Libas – di  temere di trovarsi in un consesso di persone poco affidabili e dalla propensione al ladrocinio”.

“Per questo motivo, – concludono i responsabili dell’associazione consumatori – chiediamo che il presidente del Consiglio intervenga a far sospendere l’Agogliati    e a determinare le giuste vie per la difesa dell’onorabilità dell’intero consiglio e degli stessi cittadini alunniati.

Infine una promessa: “Adiremo anche per vie legali per il giusto risarcimento contro la signora che ha leso e violato l’onore e il decoro di una intera comunità aggravato per averlo commesso in luogo pubblico in una seduta consiliare ripresa e distribuita in streaming”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

1 commento

  1. È ha ragione è un ammasso di incompetenti visto che la nuova amministrazione ha regalato ad aler i soldi che doveva restituire che erano soldi di tutti i cittadini di rozzano visto che vogliono tutelarsi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori