sabato - 25 Settembre 2021
HomeNewsCorsicoRoberto Mei: l’unico che si sta giocando reputazione e faccia sono io”

Roberto Mei: l’unico che si sta giocando reputazione e faccia sono io”

Ballottaggio. Polemiche sui manifesti ricoperti dalla una scritta: “Corsico a testa alta? Siete vergognosi”. Il riferimento è alla decisione di Forza Italia di appoggiare Errante

Sino all’ultimo colpo di scena. È di questa mattina lo scoppio dell’ennesima polemica sulle elezioni a Corsico. Si tratta di un colpo di mano organizzato da mani al momento sconosciute, che in nottata hanno coperto i manifesti con i quali Forza Italia invita i propri elettori a votare per Errante al ballottaggio.

Manifesti ricoperti da una scritta: “Corsico a testa alta? Siete vergognosi”. Il riferimento è alla decisione imposta dai vertici provinciali ai dirigenti locali di Forza Italia, che avevano tutt’altre intenzioni, di convogliare, al ballottaggio, i voti azzurri su Errante.

Sul web, dall’uno e dall’altro fronte politico, si è scatenata una raffica di bordate verso gli avversari. Qualcuno ha applaudito la copertura dei manifesti,  Errante ritenendo si tratti di un attacco al centrodestra, dopo aver dato degli straccioni agli autori del gesto, ha minacciato di rivolgersi ai carabinieri affinché individuino i responsabili del colpo di mano.

Sulla questione è intervenuto anche Roberto Mei, segretario corsichese di Forza Italia che ha diffuso una nota con la quale dà la propria interpretazione alla vicenda. “In relazione alla copertura dei manifesti recanti scritta “Corsico a testa alta, siete vergognosi!” – ha sottolineato – è riduttivo e fin troppo semplice pensare che sia un attacco al centrodestra tutto”.

 “Il soggetto in questione – ha spiegato . è Forza Italia e al massimo la coalizione di cui prima faceva parte (con i suoi 1.133 voti). L’obiettivo sono io, il mio slogan, la mia credibilità e il simbolo che rappresento (Forza Italia). Non credo affatto che questa protesta arrivi da sinistra, credo invece siano stati elettori delusi che non hanno apprezzato la nostra posizione al ballottaggio”.

 A questo punto, Mei ha lanciato una bordata nei confronti dei vertici provinciali di Forza Italia che hanno costretto lui e i dirigenti locali ad appoggiare Errante. Ha infatti scritto: “La nostra INCOERENZA sta raccogliendo i frutti del proprio lavoro. Non bastavano gli attacchi sui social, le chat e le discussioni nate con i passanti sulla scelta fatta, la gente evidentemente è rimasta molto delusa”.

Poi ha concluso: “Che senso ha avuto fare tutto questo? Tirano in ballo me e il mio slogan. Quella Testa Alta era ed è la mia. Smettiamola. Qui l’unico che si sta giocando reputazione e faccia sono IO…e farò tutti i passi necessari (anche giuridici) per tutelare la mia immagine”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori