venerdì - 21 Gennaio 2022
HomeNewsAssagoAssago, la super antenna Iliad e il 5G al centro del prossimo...

Assago, la super antenna Iliad e il 5G al centro del prossimo Consiglio comunale

Lo ha rivelato il vicesindaco Mario Burgazzi in una nota inviata alla redazione di pocketnews.it

antenna-5G-okIl titolo dell’articolo che pocketnews.it ha pubblicato il giorno di Santo Stefano era: “Antenna si, Antenna no! Assago si divide sul 5G di Iliad” (leggi qui). Oggi è arrivata in redazione una nota del vicesindaco Mario Burgazzi che puntualizza alcuni aspetti della vicenda e rivela che la super antenna 5G che Iliad sta installando in un’area adiacente il supermercato Tigros di via Garibaldi, al confine con Buccinasco sarà al centro della discussione del prossimo Consiglio comunale. Un passo in avanti sulla strada della chiarezza.

Nella nota c’è scritto: “In relazione all’articolo “Antenna si, Antenna no! Assago si divide sul 5G di Iliad”, in cui si riportano le accuse, da parte delle liste di opposizione, nei confronti dell’amministrazione del Comune di Assago, il vicesindaco Mario Burgazzi, conferma che l’installazione dell’antenna Iliad in Assago rientra nei servizi di pubblica utilità e che, sentito il parere dei legali, non compete a nessuna amministrazione potersi opporre ad una scelta di carattere nazionale, destinata a tutte le amministrazioni”.

“La pratica presentata all’Ufficio Tecnico – continua la nota – è stata completata con il parere favorevole dell’Arpa, che ha ratificato la correttezza della documentazione nel suo complesso. L’amministrazione comunale non può opporsi all’installazione, ma che può solo cercare soluzioni possibili per attenuarne l’impatto ambientale, al fine di evitare, come sempre è stato fatto, che vi sia una ricaduta sulla salute dei cittadini e dei lavoratori delle aziende circostanti alla zona in cui sarà installata l’antenna”.

Secondo il vicesindaco, poi, “non è stata disattesa la votazione del 13 luglio 2020, attraverso cui il Consiglio comunale, con l’unanimità dei consensi, si assumeva l’impegno di ‘non dare corso ad interventi di sperimentazione 5G sul territorio assaghese fino a quando non fossero stati resi noti gli  studi epidemiologici sviluppati su un arco temporale maggiore”. Burgazzi ha ribadito che “la responsabilità della salute dei cittadini è attribuita all’Arpa, organo competente, che ha dato parere favorevole e, quindi, la mozione, presentata nel luglio del 2020, è obsoleta e decade”.

Il vicesindaco – nella nota – ha infine promesso che “è interesse dell’Amministrazione comunale salvaguardare la salute dei cittadini e dei lavoratori che operano in Assago e che sarà sua cura cercare di trovare, anche insieme all’opposizione,  la migliore soluzione possibile”. Tutti questi temi saranno discussi nel corso del prossimo Consiglio comunale.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Auto Testori Sai Barcelo Viaggi