mercoledì - 20 Ottobre 2021
HomeNewsBuccinascoUn dentista piromane e la sua compagna sono gli autori dell’incendio che...

Un dentista piromane e la sua compagna sono gli autori dell’incendio che ha devastato un palazzo di Buccinasco

I due sarebbero responsabili del rogo che lo scorso maggio ha distrutto la palestra Fit boutique di via Alpini

foto-incendio-buccinascoNelle prime ore di questa mattina, oggi 1 luglio, i carabinieri del nucleo operativo di Corsico e di Buccinasco, hanno arrestato e rinchiuso in una cella di San Vittore un 67enne residente ad Assago e una donna di 64 anni residente a Buccinasco. L’accusa nei loro confronti è aver provocato, nell’arco di un mese a Buccinasco, prima l’incendio che ha devastato la palestra “Fit Boutique” posta al pian terreno di una palazzina di via degli Alpini 48, e poi, il tentativo di incendio ai danni  di uno studio di pilates, posto al primo piano delo stesso  condominio.

I due episodi sono avvenuti la sera del 28 maggio e il il 27  giugno, scorsi. Il mandato di arresto è stato sottoscritto da Stefania Donadeo, Gip del Tribunale di Milano, su richiesta di Marina Petruzzella, sostituto procuratore della Repubblica. Agli indagati così come riportato nel provvedimento di arresto, sono stati contestati “i delitti di incendio doloso aggravato (dai motivi abietti e dal danno di rilevante entità) e di attentato alla sicurezza di un impianto di gas”.

PUBBLICITA’

avenir Medicina e esteticaL’uomo arrestato è il titolare di uno studio dentistico ubicato all’interno dello stesso stabile di via Degli Alpini. I due finiti in manette sarebbero legati sentimentalmente. Il primo episodio come detto, è relativo all’ incendio della palestra “Fit Boutique”. Gli indagati, dopo avere oscurato la telecamera di video-sorveglianza della palestra, hanno sparso all’interno dei locali liquido infiammabile che hanno poi incendiato grazie a una miccia a lenta combustione.

L’incendio aveva messo in pericolo la tenuta dell’intero stabile e l’incolumità di chi lo abitava oltre che dei passanti e dei clienti di un bar poco distante. Secondo i tecnici dei vigili del fuoco, “lo sconsiderato utilizzo del condotto del gas, quale vettore di trasporto del liquido infiammabile dall’esterno verso l’interno, avrebbe certamente potuto causare danni importanti come il crollo delle strutture portanti qualora non vi fosse stato il tempestivo intervento dei pompieri.

Il secondo episodio risale al 27 giugno. Questa volta a finire nelle mire dei due piromani è stata la palestra di pilates allestita al primo piano dello stabile di via Alpini proprio a fianco allo studio dentistico dell’indagato. Le modalità del tentativo di incendio sono state identiche. Diverso il risultato: le micce di innesco si sono spente sul nascere anche a causa dell’eccesso di silicone che i due indagati avevano applicato sulla base della porta con l’intento di evitare che le eventuali fiamme potessero fuoriuscire sul pianerottolo condominiale. I due pensavano di averla fatta franca.

In questo caso, invece, il loro tentativo è stato ripreso dalle telecamere di video-sorveglianza della zona. Non solo. I carabinieri hanno acquisito anche le immagini di video-sorveglianza dei distributori di carburante della zona, immagini che hanno permesso di scoprire che già nella mattinata del 25 giugno l’indagata aveva riempito una tanica di benzia in una stazione di servizio stazione di servizio di Milano, al confine con Buccinasco. Così, quella che doveva essere un’azione dimostrativa per sviare le indagini, ha finito con l’incastrare i due.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori