lunedì - 26 Settembre 2022
HomeNewsBuccinascoParla Carmelo Sparacino: “Rottigni? Conta più del sindaco, al quale però farà...

Parla Carmelo Sparacino: “Rottigni? Conta più del sindaco, al quale però farà vincere le elezioni”

È quello che si legge nelle intercettazioni riportate nell’ordinanza di arresto del faccendiere di Buccinasco al centro dell’inchiesta sulle tangenti pagate per gli appalti delle mense

matrimonio-massimiliano-rottigni
Nell’immagine, il post pubblicato sul sito del Comune di Buccinasco, con il quale si rendeva pubblico il matrimonio, celebrato dal sindaco Pruiti, di Massimiliano Rottigni, post cancellato con l’arrivo dei finanzieri in municipio

“Rottigni? Conta più del sindaco, al quale però farà vincere le elezioni” parola di Carmelo Sparacino. È quello che si legge nelle intercettazioni riportate nell’ordinanza di arresto del faccendiere di Buccinasco al centro dell’inchiesta sulle tangenti pagate per vincere gli appalti delle mense di alcuni comuni della provincia di Milano e Brescia, compresa quella buccinaschina. Una lettura istruttiva sulla gestione delle gare d’appalto, sui maneggi dietro le quinte, sugli accordi, sugli intrecci (quasi una rete), tra funzionari infedeli. Una lettura che lascia davvero sconcertati.

Certo non è chiaro quale sia il confine tra la realtà e la millanteria, sarà la magistratura a tracciarlo. Di sicuro le intercettazioni hanno portato a 11 arresti e 23 persone indagate tra imprenditori, funzionari comunali, consulenti, dipendenti di aziende che danno lavoro a migliaia di lavoratori onesti. Si tratta dell’ennesimo colpo alla credibilità di molte realtà locali e non. Basta leggere il provvedimento del giudice per le indagini preliminari Tiziana Gueli. Solo a Buccinasco c’è in palio un bando di oltre 18 milioni di euro per servire i pasti nelle scuole.

Perché Rottigni avrebbe fatto vincere le elezioni al sindaco? Perché secondo Sparacino ha (aveva?) il compito di elargire fondi a enti e associazioni presenti sul territorio che poi, in cambio, ne avrebbero sostenuto la candidatura. Infatti, in una conversazione con Alfonso Traina, lo stesso Sparacino, dopo aver ironizzato sul fatto che Rottigni è un amante della buona cucina (“durante una cena, accanto a lui c’era una pila di piatti alta così”) conferma il concetto: “Rottigni conosce la gente di Romano Banco. Lui gli dà le sovvenzioni, dà i soldi alla parrocchia, alla Nuova Terra. Lui, come Comune, dà i soldi a… adesso quasi comanda più del sindaco. Hanno tutti fiducia in lui per tutte ste cose che sta facendo… non lo sanno che dietro…”.

La conversazione con Alfonso Traina continua. Sparacino: “Lui cazzo è ben visto, prima lo avevano messo in cantina”. Il suo interlocutore conferma: “Non lo vedevo più”. I due si riferiscono al periodo in cui prima Carbonera e poi Maiorano erano sindaci di Buccinasco. Con Carbonera, Rottigni si era occupato di un grosso piano di edilizia convenzionata che sembrava dovesse rivoluzionare l’urbanistica buccinaschina. Maiorana, invece, aveva stravolto la pianta organica comunale ridistribuendo gli incarichi e lo aveva destinato ai Servizi alle imprese. Con l’avvento di Pruiti è approdato all’Istruzione.

Riprende Sparacino: “Adesso è il numero uno, qualsiasi cosa dica lui, gli assessori tutti sì, sì, cazzo, è diventato importante ma io son contento perché è un bravo ragazzo, io lo conosco da trent’anni da quando lui è arrivato in comune quindi… ma tu lo sai quanti rinnovi abbiamo fatto assieme?” “Lui – conclude il faccendiere – resterà il personaggio che ha fatto costruire il centro cottura e gli ho detto che in viale Lazio metteranno una sua statua”.

Quello della statua è un paradosso. Pero spulciando tra delibere e documenti vari depositati in comune, si copre che con un provvedimento firmato da Pruiti, a Rottigni viene affidato l’incarico di responsabile del settore Istruzione, a partire dal 12 febbraio 2021 “sino al termine del mandato” dello stesso sindaco. Ma l’aspetto più bizzarro viste le vicende di questi giorni, è che con lo stesso provvedimento viene assegnato a Rottigni l’incarico di “referente per la prevenzione della corruzione per il Settore Istruzione, con attribuzione di tutti i relativi compiti e funzioni”.

Eppure, l’inizio della sua carriera all’interno del comune di Buccinasco non sarebbe stata tra le più significative. Nel ’98 avrebbe partecipato a un concorso per un posto di 8° livello e non avrebbe superato il periodo di prova. Un quarto di secolo dopo ha raggiunto il vertice di uno dei settori chiave dell’amministrazione comunale. Una carriera costruita mattone dopo mattone partendo dal servizio Manutenzione ed ecologia.

Una carriera che ha raggiunto l’apice lo scorso 23 aprile quando Rottigni è convolato a nozze con la sua compagna. Il matrimonio è stato celebrato dal sindaco in persona e reso pubblico con un post corredato con tanto di fotografie sul sito istituzionale del Comune di Buccinasco. Un post cancellato quando i finanzieri hanno bussato alla porta del municipio e hanno cominciato a sequestrare i documenti sugli appalti mensa degli ultimi anni.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi