lunedì - 4 Marzo 2024
HomeCronacaOperaio morto a Cusago, la Procura apre un’indagine per omicidio colposo

Operaio morto a Cusago, la Procura apre un’indagine per omicidio colposo

L’inchiesta dovrà chiarire se l’uomo stava operando con tutte le protezioni di sicurezza previste per il lavoro che stava eseguendo o se ne fosse privo

Aggiornamento delle 15,30

La procura di Milano ha aperto un fascicolo per omicidio colposo ed ha disposto l’autopsia per l’operaio di 46 anni morto in un incidente sul lavoro avvenuto a  Cusago, la notte scorsa. Secondo una prima ricostruzione, fatta dai carabinieri di Corsico e dalla squadra di specialisti antinfortuni dell’Ats, l’operaio è caduto da un’altezza di circa 5 metri, probabilmente da una scala.

L’operaio, il cui nome è Floriano Ursu, di origini rumene, assieme a suoi colleghi stava eseguendo dei lavori di manutenzione sull’esterno della sede di un’azienda in viale Europa 49. Per cause ancora da chiarire ha perso l’equilibrio ed è precipitato nel vuoto. Ha battuto la testa sul pavimento ed è morto sul colpo. Inutili sono stati i tentativi di soccorrerlo

L’indagine dovrà chiarire se Ursu stava lavorando con tutte le protezioni previste per le operazioni che stava eseguendo o se ne fosse privo. Se a occuparsi delle prime disposizioni è il magistrato di turno, Elisa Calanducci, ora il fascicolo verrà trasmesso alla squadra ad hoc – che si occupa di morti sul  lavoro – coordinata dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano.

Testo delle 9,45

Lunedì sera un operaio di 46anni è morto dopo essere precipitato da un’altezza di circa 4 metri mentre stava stava svolgendo lavori di manutenzione su un portone d’accesso a una ditta che si trova in viale Europa 49, poco prima del distributore di carburanti. Erano le 22.40. I colleghi hanno chiamato i soccorsi, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare: era morto sul colpo

Si chiamava Floriano Ursu era di origini rumene e lavorava per una ditta esterna. Non è ancora chiaro perché sia caduto. Pare fosse su una scala durante l’operazione di sostituzione di una cler. Forse ha perso l’equilibrio, forse qualcosa lo ha distratto. Di certo è precipitato al suolo senza alcun motivo apparente, sbattendo la testa sull’asfalto. Saranno i carabinieri di Corsico, chiamati sul posto a condurre le indagini e spiegare i motivi di questa ennesima assurda morte. I rilievi sono proseguiti per tutta la nottata.

Orsu è stato soccorso dai colleghi di lavoro ma da subito le sue condizioni sono apparse gravissime. All’arrivo dei volontari del 118 non c’era già più nulla da fare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

ortopedia INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
ortopedia Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi