mercoledì - 8 Dicembre 2021
HomeNewsAssagoL’Assago vede le streghe: nel giorno di Halloween arriva la prima sconfitta

L’Assago vede le streghe: nel giorno di Halloween arriva la prima sconfitta

Il Magenta mette a segno un gol per tempo e affianca i gialloblù in vetta alla classifica

Assago-MagentaUno scontro tra titani. Così era considerata la partita più attesa della settima giornata del girone F del campionato di Promozione tra il Magenta e Assago, terminata 2 a 0 per il Magenta. Adesso entrambe le squadre sono al comando insieme a Robbio e Virtus Binasco, un poker di formazioni che rendono il campionato più bello ed equilibrato. Il Vigevano mette a segno un gol per tempo per affiancare l’Assago in vetta. Pedrocchi nel primo tempo e Italia nel secondo mettono il sigillo sulla gara.

Di certo, domenica pomeriggio, giornata di Halloween, si sono affrontate due delle migliori squadre del campionato. A vincere sono state le difese: i gialloblù Mangiarotti e Falsini hanno messo la museruola agli attaccanti ospiti Ferrario e Italia, dall’altra la difesa magentina ha disinnescato Sorrenti e Iacuaniello. E i gol, allora? Alla fine della partita sono stati soltanto 4 tiri nello specchio della porta: 3 del Magenta, uno dell’Assago (potere delle streghe magentine).

La forza dei padroni di casa è che hanno realizzato due gol: il primo con un jolly pescato da Pedrocchi  al 12′ che ha calciato al volo dal limite dell’area di rigore, con Ghirardelli assolutamente impotente a qualsiasi opposizione. Il portiere gialloblù ha risposto alla grande, poco dopo, a un tiro di Fulciniti dal limite sinistro indirizzato sul primo palo. Sull’altro fronte è stato Sorrenti che dalla destra ha provato il diagonale, con Catena (ex Assago) che ha deviato in calcio d’angolo.

Nella ripresa la gara è rimasta in equilibrio. Gli unici tentativi sono arrivati su palle inattive. Un corner del Magenta deviata di testa da De  Grandi è terminata alta sopra la traversa. Il mister gialloblù Gallanti ha inserito Bozzi, Galletti e Tosoni. In questa fase , probabilmente, l’Assago avrebbe meritato il pareggio ma ha fatto fatica a rendersi pericoloso.

Ci ha provato Giulio Sorrenti con una spettacolare rovesciata al 71′, ma la palla è uscita di un niente. Dopo il danno ecco che è arrivata la beffa. A due minuti dalla fine con l’Assago sbilanciato in avanti, il Magenta riparte in contropiede e chiude la gara con una rete di Italia, una punizione troppo pesante per i ragazzi di Gallanti

MAGENTA: Catena, Villani, Decio, Drago, De Grandi, Pedrocchi, Fulciniti,
Perrotta, Ferrario (18’st Bertini), Garavaglia (18’st Labalestra), Italia(44’st Cò)
A disp.: Nebuloni, Chiodini, Lombardo, Sanzo
All. Diana

ASSAGO: Ghirardelli, Battaini, Trimboli, Mangiarotti, Falsini,  Schiavoni (30’st Galletti), Bandini, Putignano, Sorrenti, Annoni (23’st Bozzi), Iacuaniello (34’st Tosoni)
A disp.: Montella, Avino, Grimaldi, Zito, Rossi, Logoluso
All. Gallanti

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori