martedì - 9 Agosto 2022
HomeAttualitàCorsico affida gli asili nido ai privati, le preoccupazioni di genitori e...

Corsico affida gli asili nido ai privati, le preoccupazioni di genitori e insegnanti

Secondo Francesco Magisano “Se una iniziativa del genere l’avesse avanzata il centrodestra, il centrosinistra sarebbe sceso in piazza e organizzato le barricate

asilo-nidookCorsico affiderà gli asili nido della città a operatori privati. La conferma è arrivata alla fine dell’incontro telematico con una cinquantina di genitori del Giorgella, tenutosi martedì sera. E’ la conferma di una decisione che nelle scorse settimane aveva già sollevato notevoli polemiche in ambito politico e amministrativo, e probailmente, la conferma riaccenderà gli animi. Ma secondo gli amministratori locali si tratta di una soluzione che non ha alternative.

“Il Comune di Corsico – ha sottolineato il sindaco Ventura ripetendo quanto detto ai genitori durante l’incontro di martedì sera – non può, per vincoli normativi, assumere nuovo personale e il nido Giorgella ha già 6 educatrici assunte a tempo determinato. L’affidamento del servizio a un operatore esterno qualificato, come già avviene in molti comuni vicini a noi, consentirà l’aumento dei posti nido sul territorio e la riapertura del nido Monti”.

Ventura non ha perso l’occasione per polemizzare con chi lo ha preceduto alla guida del Comune. “La nostra – ha osservato – è una strada in controtendenza rispetto al passato: si apre e non si chiude. Infatti, sempre per problemi di assunzione di personale, le amministrazioni precedenti hanno chiuso sia il nido Cabassina che il nido Monti. Bisogna invertire la tendenza a chiudere i servizi, affrontando seriamente le criticità gestionali dell’ente. Le famiglie di Corsico, con piccoli da 0 a 3 anni, devono avere a disposizione più posti e un nido solo non basta”.

Che fine farà il personale attualmente impegnato al Giorgella? Le tariffe aumenteranno? Il primo dovrebbe sottoporsi a corsi di aggiornamento per poi essere utilizzato all’interno delle scuole per l’infanzia o in altri servizi carenti di personale. Il Sindaco ha anche assicurato che “la gestione delle tariffe e delle graduatorie rimarrà completamente in capo all’ente e che non vi saranno aumenti delle rette”.

Contro l’affidamento esterno si era schierato, già nei primi giorni di dicembre, l’ex sindaco Filippo Errante che aveva chiesto di assumere nuovo personale comunale per il nido. Proposta rispedita al mittente da Ventura e compagni. Sull’argomento è tornato anche Francesco Magisano che ha ironizzato: “Se una iniziativa del genere l’avesse avanzata il centrodestra, il centrosinistra sarebbe sceso in piazza e organizzato le barricate. Invece sull’argomento, da sinistra si ode un silenzio imbarazzante”.

L’operazione sarà condotta in tempi brevi. L’ufficio pubblica istruzione sta da tempo lavorando al bando di gara, e, secondo l’assessore Crisafulli starebbe “dando particolare attenzione agli elementi di qualità dell’offerta. La qualità del servizio dipende dalle persone coinvolte piuttosto che dal tipo di datore di lavoro. Il comune sorveglierà il mantenimento degli standard qualitativi attuali e si confronterà costantemente con le famiglie che utilizzano il servizio”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi