lunedì - 26 Settembre 2022
HomeNewsAssagoChiesto il processo immediato per l’agente immobiliare che aveva drogato una giovane...

Chiesto il processo immediato per l’agente immobiliare che aveva drogato una giovane coppia e violentato la donna davanti alla figlioletta

Rinchiuso in carcere dallo scorso 6 novembre, Omar Confalonieri è accusato di violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni

tribunale penaleAveva narcotizzato una giovane coppia e poi abusato della donna. Arrestato dai carabinieri di Corsico Omar Confalonieri, l’agente immobiliare con studio in via Montenapoleone, (poi rivelatosi un violentatore seriale) potrebbe essere processato con rito immediato.

Lo ha chiesto questa mattina la Procura di Milano per evitare l’udienza preliminare e passare subito al dibattimento. Rinchiuso in carcere, in carcere dallo scorso 6 novembre, Omar Confalonieri (che risiedeva in un comune del Sud ovest milanese), è accusato di violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni. Secondo il pubblico ministero, ha stordito una coppia, interessata alla compravendita di un immobile, con dosi di benzodiazepine diluite in un cocktail, per poi abusare della donna nella casa dei due-

L’episodio è accaduto lo scorso 2 ottobre e a supporto dell’accusa esiste anche alcuni video che mostrano alcune fasi del sequestro di persona, avvenuto in un bar, e delle successive violenza avvenute a casa della coppia davanti alla figlia dei due, una bambina di appena poco meno di un anno e mezzo.

 La richiesta di rito immediato è stata inviata al gip Stefania Pepe, il magistrato che ha emesso l’ordinanza cautelare nei mesi scorsi, subito dopo la conclusione delle  indagini dei carabinieri di Corsico, coordinate dall’aggiunto Letizia Mannella e dal pm Alessia Menegazzo

Lo scorso 3 dicembre, la donna che ha subito gli abusi, ha ricostruito davanti al igip il giorno “da incubo” in cui lei e il marito erano stati drogati da Confalonieri che, secondo l’accusa, avrebbe sciolto un potente sonnifero nei loro drink sorseggiati all’ora di pranzo in un bar vicino a casa. Dopo di che, avvelenati al punto da non capire cosa stesse accadendo, i coniugi sono stati accompagnati nel loro appartamento dal 48enne, il quale ha violentato la donna mentre in casa era presente anche la figlioletta di meno di un anno.

 Intanto, va avanti una tranche d’indagine per far luce su altri casi simili ai danni di altre donne (quattro sono state ascoltate in Procura nelle scorse settimane) che si sono fatte avanti per denunciare ciò che avrebbero subito con lo stesso schema dall’agente immobiliare, presunto “seriale” già condannato a Monza nel 2009 per un fatto analogo. Un altro fascicolo a suo carico era stato archiviato nel 2010 a Bergamo.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi