martedì - 31 Gennaio 2023
HomeNewsCesanoUn’epidemia di pareggite acuta colpisce il Cesano, il Corsico e le due...

Un’epidemia di pareggite acuta colpisce il Cesano, il Corsico e le due squadre di Trezzano

Nessuno muove la classifica mentre il Real Trezzano getta al vento l’occasione per portarsi al primo posto della classifica del girone

IMG_4966
Nell’immagine, una foto di repertorio: tifosi ospiti allo stadio del Real Trezzano

Un’epidemia di pareggite acuta ha colpito ieri il Real Trezzano, Cesano Idrostar, Corsico 1908 e Nuova Trezzano che militano nel girone P del campionato di Seconda categoria. Il Real ha chiuso sull’1 a 1 la sua gara con il Victor Rho, stesso risultato del Cesano Boscone con il Visconti e del Corsico 1908 con il Muggiano. 2 a 2 invece il risultato della Nuova Trezzano con la Vercellese.

Si tratta di risultati che non hanno mosso la classifica delle quattro squadre alcune delle quali, come il Corsico 1908, dovrebbero tentare di tirarsi fuori dalla palude in cui sembrano essersi impantanate. Leggermente diverso, ma mica tanto, il discorso per Cesano e Nuova Trezzano che navigano nella posizioni basse del centro classifica, al momento poco più tranquille.

Il Real Trezzano invece ha gettato al vento un’occasione unica per affiancarsi al Bonola al vertice della classifica. I gialloneri, infatti stavano vincendo per 1 a 0 sino all’’85. Poi un fallo stupido ha costretto l’arbitro (buona la sua direzione di gara) a comandare un calcio di punizione da quasi sulla linea di fondo dell’area del Trezzano. Punizione affidata a Marco Grassi. Il suo tiro, dopo una strana parabola, si è insaccato alle spalle del portiere di casa Manuel Balbo. 1 a 1 e distacco dal Bonola immutato.

Eppure, nel primo tempo, il Real ha giocato una gara convincente coronata al ’15 dal gol del vantaggio messo a segno da Fabio Menichelli. Durante il resto del tempo si sono visti i giallo neri arrivare sino al limite dell’area dei loro avversari e andare a sbattere contro il muro eretto da centrocampisti e difensori rhodensi. Che nel secondo tempo hanno cominciato a giocare meglio.

Il Real invece si è un po’ seduto, come troppo spesso gli capita. Ha sprecato una occasione grande come una montagna con Seef che a tu per tu con il portiere avversario ha tirato alto. La gara a quel punto è diventata più dura con qualche scontro di troppo. Nulla da segnalare però sul fronte delle occasioni. Sino all’85esimo e al gol di Grassi che, probabilmente voleva crossare in area nella speranza che qualche suo compagno colpisse la palla di testa. Invece ne è uscito un gol che lascia l’amaro in bocca a tutti i gialloneri, da presidente all’ultimo dei magazzinieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Davenia Ocean Poke Ortopedia SC La Family Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Davenia Ocean Poke Commercialista Livraghi Ortopedia SC Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi