domenica - 25 Settembre 2022
HomeSportPlay off amari per il Real Trezzano: lo Zibido lo elimina dalla...

Play off amari per il Real Trezzano: lo Zibido lo elimina dalla corsa alla promozione

Un contropiede fulminante ha permesso a Maggioni di portare in vantaggio i giallorossi. Il Trezzano è ripartito a testa bassa trovando il pareggio con Bennici. Poi il nulla

zibido
Nella foto la formazione dello Zibido san Giacomo che ha estromesso il Real Trezzano dai play off

Finiscono i sogni del Real Trezzano di conquistare la promozione in Prima Categoria attraverso i play off. Il pareggio ottenuto sul campo dello Zibido san Giacomo condanna i giallo neri a un altro anno in Seconda. Peccato perché avevano la quadra potenzialmente migliore del lotto che si è battuto sino alla fine per la promozione. Errori tecnici, amnesie, cambio di allenatore sono costati ai trezzanesi una posizione in classifica non consona alle loro possibilità.

I play off si sono quindi aperti con la necessità di andare a vincere le gare in casa dei diretti concorrenti. Così non è stato. L’ 1 a 1 finale è una specie di condanna alle ambizioni del presidente Serviddio, che tanto ha investito nel centro sportivo di via don Casaleggi.  Sarà per l’anno prosimo.

La partita si è aperta subito con il Trezzano all’assalto delle postazioni giallorosse. Un assalto che ha lasciato scoperte le retrovie. Infatti, un contropiede fulminante ha permesso a Maggioni di portare in vantaggio i padroni di casa.  Il Trezzano è ripartito a testa bassa trovando il pareggio con Bennici.

Per tutto il secondo tempo i giallo neri hanno tentato di scardinare il dispositivo difensivo predisposto dal mister giallorosso: dieci uomini dietro la linea della palla a chiudere tutti i varchi e rendere inutili gli attacchi dei trezzanesi. Che a lungo si sono lamentati delle manovre dei locali: palloni spariti e rimessi in gioco in ritardo, crampi, infortuni. Insomma tutto il repertorio messo in campo in queste occasioni, quando il traguardo è a due passi.

Poche occasioni da una parte (di Palestro la migliore ma il suo tiro è finito “in bocca” al portiere avversario), quasi nessuna dall’altra. Così al triplice fischio è iniziata la festa dei ragazzi del presidente Mele. Che hanno ancora un ostacolo da superare: il Romano Banco dominatore della stagione assieme all’Aprile 81, ma che nelle ultime settimane è stato investito da una serie di tensioni tra il tecnico, De Falco, la società e alcuni giocatori.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi