lunedì - 26 Settembre 2022
HomeNewsTrezzanoIl Real Trezzano manca l’aggancio al secondo posto della classifica

Il Real Trezzano manca l’aggancio al secondo posto della classifica

I gialloneri pareggiano sul campo della Virtus Abbiatense e non approfittano del passo falso dell’Aprile 81

Real-Trezzano
Nella foto, la rosa del Real Trezzano

Due punti buttati via. Sono quelli che il Real Trezzano ha lasciato ieri sul campo della Virtus Abbiatense, durante la 25° giornata del girone T del campionato di Seconda categoria. In totale sono 4 i punti persi negli scontri con i ragazzi della Virtus, due all’andata quando i gialloneri agguantarono il pareggio al ’96, e due ieri. Un pareggio, quest’ultimo, che ha posto fine a una serie di vittorie che dura dalla ripresa delle ostilità, dopo la pausa.

Con quei quattro punti, oggi il Real Trezzano sarebbe in testa al campionato. Invece. Invece quando dove fare il salto di qualità, c’è sempre qualcosa che frena i ragazzi di Alberto Zanoni. Certo le giustificazioni non mancano. La partita di ieri è stata giocata su un campo impossibile, un vero handicap per una squadra tecnica come quella del presidente Serviddio. Ma tant’è.

La gara era cominciata anche bene. Dopo un quarto d’ora dal fischio d’inizio, i giallo neri si sono portati in vantaggio con Kevin Palestro, su un’imbucata di Momo Hazha. Un vantaggio durato poco visto che dopo tre minuti la Virtus ha pareggiato i conti su un colpo di testa di Gianluca Romeo. Non solo. Gli abbiatensi sono passati anche in vantaggio su un calcio di rigore concesso dopo una mischia in area del Trezzano.

Sul dischetto si è presentato Bruno Pittelli che non ha sbagliato. Chi di rigore ferisce, di rigore perisce (ma non troppo). Per non far torto a nessuno, l’arbitro ha assegnato anche un penalty a favore del Trezzano. Momo Hazha ha rimesso a posto il punteggio. Mancavano ancora una decina di minuti abbondanti per portare a casa i tre punti.

Non c’è stato alcunché da fare. Simone Chieppa si è mangiato un gol tirando, a tu per tu con il portiere, in bocca all’estremo difensore abbiatense, poi è stato lo stesso portiere a evitare la sconfitta della sua squadra con un paio di eccellenti parate. Tutto da ricominciare, quindi.

Il rammarico per il mezzo passo falso, ieri era disegnato sui volti del mister e della dirigenza giallonera. Con la sconfitta dell’Aprile 81, il Real Trezzano avrebbe raggiunto il secondo posto, in coabitazione con lo Zibido san Giacomo. Le due squadre si incontreranno la prossima settimana sul campo di via don Casaleggi, nel big match della 26° giornata.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi