domenica - 29 Gennaio 2023
HomeCulturaGiornata della memoria, Cusago organizza una maratona di lettura e cerca volontari

Giornata della memoria, Cusago organizza una maratona di lettura e cerca volontari

Chi è interessato a partecipare può scrivere a biblioteca@comune.cusago.mi.it dando la sua disponibilità e scegliendo la fascia oraria

giornata-memoria-2okUna maratona di lettura. È questa l’idea venuta ai responsabili della biblioteca di Cusago per celebrare la Giornata della Memoria, che si terrà il prossimo 27 gennaio. Ed è per questo che cerca volontari che vogliano dare il loro contributo all’evento leggendo, una dopo l’altra, le straordinarie pagine del libro “Se questo è un uomo” di Primo Levi, autore rinchiuso per oltre un anno ad Auschwitz.

27 gennaio 1945

Cosa celebra il Giorno della Memoria? Il 27 gennaio 1945 fu il giorno in cui, alla fine della seconda guerra mondiale – i cancelli di Auschwitz furono abbattuti dalla 60esima armata dell’esercito sovietico. Il complesso di campi di concentramento che conosciamo come Auschwitz non era molto distante da Cracovia, in Polonia, e si trovava nei pressi di quelli che erano all’epoca i confini tra la Germania e la Polonia. Con l’avvicinarsi dell’Armata Rossa, già intorno alla metà di gennaio, le SS iniziarono ad evacuare il complesso: circa 60.000 prigionieri vennero fatti marciare prima dell’arrivo dei russi.

La fine della persecuzione del popolo ebraico

Di questi prigionieri, si stima che tra 9000 e 15000 sarebbero morti durante il tragitto, in gran parte uccisi dalle SS perché non riuscivano a reggere i ritmi incessanti della marcia. Altri prigionieri, circa 9.000, erano stati lasciati nel complesso di campi di Auschwitz perché malati o esausti: le SS intendevano eliminarli ma non ebbero il tempo per farlo prima dell’arrivo dei sovietici. Quel giorno ha assunto col tempo un significato simbolico: quello della fine della persecuzione del popolo ebraico.

Contro la “soluzione finale”

Per ricordarlo, il 20 luglio del 2000 in Italia è stata approvata la legge che ha istituito ogni 27 gennaio il “Giorno della Memoria”, commemorazione pubblica non soltanto della shoah, ma anche delle leggi razziali approvate sotto il fascismo, di tutti gli italiani, ebrei e non, che sono stati uccisi, deportati ed imprigionati, e di tutti coloro che si sono opposti alla ‘soluzione finale’ voluta dai nazisti, spesso rischiando la vita.

Il testimone

“Se questo è un uomo” è un’opera biografica di Primo Levi e pubblicata per la prima volta nel 1947. È una delle testimonianze più importanti sullo sterminio ebraico ad opera dei nazisti. Racconta l’anno che l’autore trascorse nel lager di Monowits (Auschwitz III) fino alla liberazione da parte dei sovietici. II libro è un diario-racconto in cui si ricostruisce la vicenda vissuta dallo stesso Primo Levi dal dicembre del 1943, quando, durante un rastrellamento in alcune vallate della Val d’Aosta, fu catturato dai fascisti, fino al gennaio del 1945, quando i russi lo liberarono dal campo di concentramento in cui era stato rinchiuso perché ebreo.

Le info

Chi è interessato a partecipare può scrivere a biblioteca@comune.cusago.mi.it dando la sua disponibilità e scegliendo la fascia oraria in cui preferisce impegnarsi nella maratona di lettura.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Davenia Ocean Poke Ortopedia SC La Family Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Davenia Ocean Poke Commercialista Livraghi Ortopedia SC Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi