venerdì - 24 Settembre 2021
HomeNewsAssagoGialloblù con un grande obiettivo: mettersi alle spalle un anno e mezzo...

Gialloblù con un grande obiettivo: mettersi alle spalle un anno e mezzo senza calcio

La società di via Verdi sta approntando la rosa della prima squadra nella prossima stagione sportiva, una rosa competitiva per affrontare il campionato di Promozione

assago-calcio-stagione-21-22Mettersi alle spalle un anno e mezzo senza calcio. È questo l’obiettivo principale e per farlo l’Assago Calcio sceglie di guardare avanti con rinnovata fiducia e ambizione, e con il direttore sportivo Fabio Marelli “on fire” sta approntando la rosa che comporrà la prima squadra nella prossima stagione sportiva, una rosa che vuole essere competitiva per affrontare un campionato così difficile come quello di Promozione.

PUBBLICITA’

avenir-okProgrammare significa anche avere le idee chiare e sotto questo aspetto era primario lavorare inizialmente sulle conferme di quelle che saranno le pedine fondamentali, l’ossatura della squadra. A dare il via è stata la conferma del capitano Simone Putignano, a cui hanno fatto seguito l’eclettico Simone Bandini e i bomber Sorrenti e Iacuaniello.

In difesa  hanno confermato l’accordo per restare in gialloblu Gianluca Mangiarotti e Salvatore Avino a protezione del confermatissimo portiere Matteo Ghirardelli. L’ultimo in ordine temporale a dire sì al progetto Assago è stato il centrocampista Lorenzo “Modric” Rossi.

Hyperspace boxIl mercato gialloblu ha avuto anche i primi sussulti in entrata con gli arrivi di Stefano Tomat, difensore classe ‘98 prelevato dall’Accademia Gaggiano e di Christian Oliveto esterno offensivo con un recente passato importante in Eccellenza con squadre come Nibionno Oggiono e Alcione.

A parlare per tutti è capitan Putignano: “E’ troppo presto per porsi obiettivi ma possiamo tranquillamente  riprendere da dove avevamo lasciato. Le poche partite giocate avevano detto che avremmo potuto dire la nostra e l’anno prossimo uguale.  Partiamo con l’obiettivo di arrivare in alto, questo sicuramente, e da capitano di questa squadra dico che l’asticella va messa più in alto possibile perché la mentalità deve essere quella, lo abbiamo dimostrato, possiamo battere tutti”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori