lunedì - 26 Settembre 2022
HomeNewsTrezzanoDisastro Real Trezzano: prende sei gol dall’Orione e dice addio ai sogni...

Disastro Real Trezzano: prende sei gol dall’Orione e dice addio ai sogni di gloria

L’incubo è iniziato dopo trenta secondi dal fischio d’inizio quando Procacci è stato battuto per la prima volta. La replica dopo pochi minuti su un rigore “allucinante” fischiato dall’arbitro

È stata una partita strana. Una non partita, almeno da parte del Real Trezzano che dopo appena dieci minuti si è trovato sotto di tre gol senza sapere perché, tanto era frastornato. Un vero incubo per i ragazzi del presidente Serviddio, per il loro mister Sciorio, e per la sparuta pattuglia di tifosi che “affollava” le tribune del campo in via Don Casaleggi.

Un incubo si diceva. È iniziato dopo trenta secondi dal fischio d’inizio. Un giropalla difensivo sbagliato ha messo Marco Gallizia in condizione di battere il portiere giallonero Procacci. Palla al centro e nuova palla persa con gli avanti dell’Orione pronti a fiondarsi nell’area trezzanese. Un contrasto al limite della stessa area di rigore ed ecco che l’arbitro ha assegnato un rigore “allucinante”, “un errore gravissimo da parte del direttore di gara” è stato definito dai trezzanesi.

Finite le proteste, l’azzurro Claudio Melogli non si è fatto pregare ad insaccare. Lo stesso Melogli, dopo una decina di minuti ha raddoppiato e poi triplicato. E il Trezzano? Non pervenuto. L’inizio shock ha fatto finire sotto i tacchetti il morale dei gialloneri, che sono del tutto usciti fuori dalla partita, se pure vi fossero entrati. Va dato onore al merito dell’Orione che è una grandissima squadra, l’unica imbattuta del girone con sette vittorie su sette.

Alessandro Murtas e Matteo Lanza hanno messo a segno il quinto e sesto gol e chiuso una gara dal punteggio tennistico. Il trezzano ieri è stato un disastro sotto tutti i punti di vista. La gara, alla vigilia, era sentitissima dai gialloneri che dovevano riscattare gli ultimi passi falsi. Putroppo, però, la concentrazione è andata a farsi benedire dopo appena pochi minuti e si sono lasciati “matare” senza opporre alcuna resistenza.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi