sabato - 27 Novembre 2021
HomeNewsAssagoAssago, sit in di protesta per la difesa del Circolo anziani

Assago, sit in di protesta per la difesa del Circolo anziani

Un centinaio di persone sono scese in piazza reclamando la riapertura del centro, unico luogo di aggregazione per le persone della terza età

PHOTO-2021-10-23-12-46-53Ormai è guerra aperta tra il sindaco di Assago, Lara Carano, e il direttivo del Centro anziani della cittadina del sud milanese, che questa mattina ha organizzato un sit in di protesta contro la giunta comunale. Oggetto delle proteste: l’attività di centro che ha più di 30 anni di vita, con più di settecento iscritti. La stragrande maggioranza è di Assago ma molti arrivano da Buccinasco, Rozzano e dai comuni limitrofi. Per molti di loro era un’oasi in cui ritrovarsi. Un’oasi che ora non c’è più.

Il centro era un vero fiore all’occhiello della città. Da inizio pandemia ha chiuso i battenti ed è entrato in una specie di tunnel di cui non si intravede l’uscita. L’accusa nei confronti della giunta Carano è chiara: “Negli ultimi quattro anni è stato impedito agli anziani, fra i quali 500 iscritti assaghesi, di godere di un luogo di aggregazione e socializzazione dove poter trascorrere in tranquillità, benessere e sicurezza le loro giornate”.

“Senior Lives Matter! Le  vite degli anziani valgono” lo slogan gridato da coloro che sono scesi in piazza. Tutti rimproverano all’amministrazione di non avere tempi precisi per la riapertura, nonostante la fine delle restrizioni causa pandemia. “Perche, chiedono, la giunta ha sempre respinto le richieste del direttivo del circolo di firmare una nuova convenzione, ormai scaduta da ben due anni?”

La questione riguarda alcuni rilievi sulla gestione del centro che secondo sindaco e suoi collaboratori presenterebbe zone buie. Si parla di bilanci falsi e gestione poco trasparente.  La risposta dei manifestanti che respingono ogni rilievo è immediata: “Come mai dopo tanto tempo non vengono ufficializzate queste presunte “evidenti” irregolarità,  ma si lascia che queste gravi accuse continuino a circolare tranquillamente fra la cittadinanza assaghese (magari fatte rimbalzare da qualcuno interessato) …?”

L’ipotesi avanzata è che la richiesta di rinnovo della convenzione sia stata respinta perché si ipotizza di insediare negli spazi altre associazioni. La questione, però, è che il 1 luglio scorso, il sindaco Lara Carano aveva indetto una pubblica assemblea, promettendo che il nuovo bando sarebbe stato pronto a settembre.

“Ma, – conclude Roberto Murolo – è ormai trascorso più di un mese, guarda caso, 4 giorni fa, nello stesso giorno in cui il direttivo del Circolo decideva di organizzare la protesta di oggi, la giunta comunale ha deliberato le linee guida “in vista” della pubblicazione del bando senza indicare alcuna data? Un modo come un altro per guadagnare tempo?

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Los Locos Ristorante di pesce Voglia di Pizza e Panzerotti Casaforte visionottica Crepaldi Birrificio barba d'oro Topcarcusago Victory fashion Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori