Home News Cesano Miracolo a Cesano: l’Idrostar conquista la salvezza a pochi minuti dal suono...

Miracolo a Cesano: l’Idrostar conquista la salvezza a pochi minuti dal suono del gong

La squadra del presidente Leporatti, nel ventennale dalla fondazione, era praticamente retrocessa in Terza categoria, poi nell’ultima gara…

0
Nella foto, i ragazzi dell'Idrostar che con l’aiuto di qualche innesto della Juniores hanno salvato la categoria, proprio nell’anno che celebra il ventennale della fondazione della società ospite allo stadio Cereda
Nella foto, i ragazzi dell’Idrostar che con l’aiuto di qualche innesto della Juniores hanno salvato la categoria, proprio nell’anno che celebra il ventennale della fondazione della società ospite allo stadio Cereda

Sul filo di lana e con le coronarie a rischio infarto. È la salvezza conquistata dall’Idrostar Cesano dopo un anno tribolatissimo e un finale di campionato in cui la squadra sembrava destinata alla retrocessione. Invece è accaduto il miracolo: battendo fuori casa la Virtus Abbiatense per 2 a 1, i gialloblù hanno evitato anche i play out.

La trasferta era cominciata bene. Marco Nosino, l’uomo della provvidenza aveva portato in vantaggio il Cesano su rigore. Poi una distrazione ed ecco il pareggio che se confermato avrebbe relegato i ragazzi guidati dalla panchina dal mister della Juniores Andrea Fiore, all’ultimo posto della classifica. Invece, ancora Nosino ha siglato il 2 a 1 e, dopo il fischio dell’arbitro che ha concluso le ostilità, dato il via ai festeggiamenti.

L’annata travagliata vissuta dall’idrostar è stata riassunta dal presidente Leporatti. La società ha dovuto superare una serie di problemi di natura economica. Gli stessi che avevano convinto, quando il Cesano era la squadra da battere, l’allenatore della scorsa stagione, Imbriaco, a dimettersi. Con lui avevano lasciato molti giocatori.

Questo campionato è iniziato con un nuovo gruppo tutto da amalgamare che ha fatto fatica a ritrovarsi. La mancanza di risultati non ha aiutato e i problemi si sono amplificati. Per fortuna i ragazzi rimasti sino alla fine, con l’aiuto di qualche innesto della Juniores hanno salvato la categoria, proprio nell’anno che celebra il ventennale della fondazione della società ospite allo stadio Cereda.

Sino a due settimane fa, i gialloblù erano praticamente retrocessi. Poi il pareggio con il Muggiano e la vittoria con la Virtus Abbiatense, dirette concorrenti a scendere in Terza categoria, hanno permesso di scavalcarle in classifica e di salvarsi sul filo di lana. Come la squadra Idrostar femminile che ha disputato il campionato di Eccellenza.

Anche in questo caso si è vissuta una stagione tribolata. Infortuni e mancanza di ricambi, hanno compromesso la stagione. Poi, quando sembrava tutto perduto, un raggio di luce ha illuminato il finale della formazione diretta da Luca Garaffoni. Oggi ci sono le basi per ripartire.
Seguici sulla nostra pagina Facebook

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version