Home Attualità Cusago, nuovo allagamento alla scuola: trasferiti d’urgenza più di 80 ragazzi dell’elementare...

Cusago, nuovo allagamento alla scuola: trasferiti d’urgenza più di 80 ragazzi dell’elementare Pascoli

“Abbiamo rischiato l’incolumità dei nostri figli” è l’allarme di alcuni genitori che già la settimana scorsa avevano denunciato il problema

0
Nell'immagine qui in alto, le infiltrazioni di acqua in tre aule della scuola Pascoli di Cusago
Nell’immagine qui in alto, le infiltrazioni di acqua in tre aule della scuola Pascoli di Cusago

Ci risiamo, la scuola a Cusago non trova pace. Dopo l’allarme lanciato la settimana scorsa da alcuni genitori sulle infiltrazioni di acqua che avevano renso inagibili due aule, questa mattina sono stati trasferiti d’urgenza più di 80 ragazzi.

Si tratta di 4 classi. Oltre alle quinte già oggetto dell’infiltrazione di 2 settimane fa, ieri pomeriggio si è verificata un’ altra perdita di acqua dal soffitto, proprio mentre era in corso la riunione con i tecnici incaricati dal comune di esaminare la struttura alla ricerca delle cause che le provocano.

Anche la sala delle percussioni ha subito lo stesso fenomeno. A questo punto la direzione della scuola, in accordo con il responsabile del servizio di prevenzione e protezione, ha deciso di trasferire sia gli alunni delle due V sia altre due classi “dove – dicono i genitori – da 2 anni è presente la muffa e appare evidente che si tratta di un problema esteso a tutto il tetto di quell’ala dell’edificio”.

Come se non bastasse, questa mattina durante il primo intervento sui soffitti, l’acqua si è infiltrata in altre due punti. Sono interessati i muri dell’edificio originale della scuola e un bagno della sezione A delle medie.

Interpellato da pocketnews.it, Gianmarco Reina ha sottolineato: “Al di là del fatto che si parla di pluviali otturati, guaine forate, i lavori eseguiti sono completamente da rifare in maniera corretta questa volta. Siamo difronte a due problemi di sicurezza dei ragazzi. Il primo riguarda la tossicità delle muffe, che sarebbe già di per se sufficiente a far chiudere le aule, il secondo, gravissimo, è quello sullo stato di sicurezza degli intonaci”.

Il trasferimento degli alunni è stato comunicato via WhatsApp. Su tutta la vicenda rimangono sospesi alcuni grossi interrogativi: come sono stati eseguiti i lavori di imbiancatura e ristrutturazione” eseguiti questa estate e costati all’amministrazione comunale 180mila euro? Di chi sono le responsabilità di questo degrado? Il Comune è in grado di garantire l’agibilità delle aule? E soprattutto le lezioni avvengono in sicurezza?

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version