Home Attualità I genitori vincono la battaglia: pre e post scuola, da lunedì 11...

I genitori vincono la battaglia: pre e post scuola, da lunedì 11 ottobre aperte le iscrizioni

Il servizio sarà garantito a tutte le 23 sezioni delle scuole dell’infanzia trezzanesi, mantenendo le stesse tariffe previste per le scuole primarie

0
Nella foto, il sit in organizzato dai genitori davanti al comune di Trezzano per protestare contro il mancato avvio del pre e post scuola
Nella foto, il sit in organizzato dai genitori davanti al comune di Trezzano per protestare contro il mancato avvio del pre e post scuola

Chi la dura, la vince. Le proteste dei genitori dei bambini che frequentano le scuole dell’infanzia di Trezzano cui era stato negate il serrvizio di pre e post scuola hanno vinto la loro battaglia: da lunedì 11 ottobre saranno aperte le iscrizioni.

Il servizio è rivolto alle famiglie con entrambi i genitori che lavorano. Il modulo di iscrizione, compilato e firmato, va inviato alla seguente mail: istruzione@comune.trezzano-sul-naviglio.mi.it Alla domanda dovrà essere allegata la certificazione del datore di lavoro per entrambi i genitori e la copia del documento di identità del genitore che richiede il servizio che, e lo sottolinea una nota stampa del Comune, “è riservato ai bambini i cui genitori lavorano”. Un altro requisito importante è che verrà data la precedenza a chi è in regola con il pagamento dei servizi scolastici comunali.

Il pre e post scuola partirà quindi da lunedì 18 ottobre per tutte le 23 sezioni delle scuole dell’infanzia trezzanesi, mantenendo le stesse tariffe previste per le scuole primarie. In attesa dell’evolversi dello stato di emergenza, è stato deciso che durerà sino al 22 dicembre. Nel caso in cui lo stato di emergenza si concluda a fine anno, con il ritorno alla normalità il servizio tornerà alle modalità pre Covid.

“Il Piano Scuola 2021/2022 ha mantenuto per le scuole dell’infanzia le cosiddette bolle – ha spiegato Giulia Iorio, assessore alla Pubblica istruzione – creando non pochi problemi organizzativi per l’attivazione del servizio. Abbiamo lavorato a lungo con uffici comunali e dirigenti scolastici in modo da garantire un servizio importante per le famiglie trezzanesi, nel rispetto delle prescrizioni anti Covid. Ogni sezione anche nel pre e nel post scuola avrà un proprio educatore”.

Si conclude, almeno per il momento una vicenda che ha visto impegnate centianaia di famiglia le quali si sono ritrovate, ad inizio anno scolastico, senza la possibilità di lasciare I figli a scuola e di andarli a prendere finito l’orario di lavoro. La settimana scorsa, sabato 2 ottobre, i genitori si erano dati appuntamento davanti al comune di Trezzano e avevano messo in piedi un sit in per protestare contro quella che avevano definito l’inerzia della giunta.

In quell’occasione avevano incontrato Claudio Albini, area Pd, presidente del Consiglio comunale e Maurizio Coppo consigliere comunale di maggioranza. Albini aveva tentato di illustrare le posizioni dell’amministrazione, ma di fronte alla determinazione delle mamme aveva fatto alcune promesse. Promesse che poi anche chi gestisce le casse del comune ha  condiviso mettendo a disposizione i soldi che servono per far funzionare il tutto. Così da lunedì sotto con le domande.

seguici sulla nostra pagina Facebook
.

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version