Home News Corsico Forse è un violentatore seriale l’agente immobiliare che ha narcotizzato una coppia...

Forse è un violentatore seriale l’agente immobiliare che ha narcotizzato una coppia e abusato della donna

La stessa tecnica l’aveva già usata nel marzo 2008, quando era finito in carcere per aver violentato una 18enne che lavorava con lui

0

Il sospetto è che sia un violentatore seriale e che si approfitti delle sue clienti e le sue colleghe abusandole sessualmente. Lo stabiliranno ulteriori indagini, intanto Omar Confalonieri, 48 anni, agente immobiliare di successo, residente a Rho, è finito in carcere per violenza sessuale aggravata e sequestro di persona e lesioni personali aggravate.

Titolare di un prestigioso studio in via Montenapoleone a Milano, la Confalonieri Real Estate, il 48enne è accusato di aver drogato una giovane coppia di clienti e poi avrebbe abusato della donna. Interrogato dal gip Stefania Pepe, si è avvalso della facoltà di non rispondere nel corso dell’interrogatorio di garanzia.

Secondo l’accusa, il 48enne, il 2 ottobre era andato a casa della coppia che voleva vendere un garage. Approfittando di un attimo di disattenzione dei padroni di casa sarebbe riuscito a mettere del Lorazepam, una potente benzodiazepina, nei loro bicchieri con una siringa.

Il farmaco avrebbe fatto effetto rapidamente e le due vittime, a quanto è emerso dalle indagini, sarebbero rimaste in uno stato di semi incoscienza per “quasi 8 ore”. Abbastanza perché l’agente immobiliare mettesse in atto il suo piano e violentasse la giovane donna. Il tutto davanti alla figlia di pochi mesi della coppia.

Un caso, questo, che ricorda molto da vicino quello di Antonio Di Fazio, l’imprenditore farmaceutico che abusava di giovani donne, dopo averle narcotizzate. Confalonieri non è nuovo a questo modus operandi. La stessa tecnica l’aveva già usata nel marzo 2008, quando era finito in carcere per gli abusi su una 18enne che lavorava con lui.

La ragazza era stata stordita con un mix di psicofarmaci dopo una cena con altri colleghi nel novembre del 2007. Confalonieri si era offerto di accompagnarla a casa, invece l’aveva portata in campagna, vicino a Lentate sul Seveso, aveva abusato di lei e poi l’aveva lasciata andare, ancora intontita.

Erano stati i genitori a denunciare tutto ai carabinieri, che avevano arrestato l’agente immobiliare, all’epoca 34enne. Condannato nel 2009 dal Tribunale di Monza, Confalonieri nel 2013 era stato “riabilitato”. Oltre alla coppia – che non ha cancellato il ricordi della visita di Confalonieri, ad eccezione di un senso confusione e smarrimento – potrebbero esserci altre vittime.

Almeno altre 2 persone hanno già denunciato l’agente immobiliare, ma il numero delle donne prese di mira nel corso degli anni potrebbe essere più ampio. Proprio per questo gli investigatori hanno lanciato un appello per “identificare le altre donne che, in passato, abbiano potuto subire analoghi abusi sessuali da parte dell’indagato con lo stesso modus operandi.

I carabinieri hanno invitato tutte coloro che lo abbiano incontrato, accusando successivamente uno stato d’incoscienza, a contattare immediatamente i carabinieri della Compagnia di Corsico.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version