Home News Rozzano Covid 19, l’allarme in Humanitas: in aumento gli interventi alla trachea

Covid 19, l’allarme in Humanitas: in aumento gli interventi alla trachea

L’S.o.s riguarda i pazienti che, a seguito di insufficienza respiratoria, vengono intubati o tracheostomizzati

1

Tra le conseguenze legate alle forme più gravi di Covid-19 c’è la stenosi tracheale: un  restringimento della trachea dovuto al formarsi di una fibrosi, una specie di cicatrice. Colpisce i pazienti che, a seguito di insufficienza respiratoria, provocata dal Covid o da problemi alle vie aeree, vengono intubati o tracheostomizzati.

L’ aumento degli interventi per risolverla è stato lanciato dall’Istituto clinico Humanitas di Rozzano, dove da circa un anno è attivo il Tracheal Team: una squadra multidisciplinare costituita da specialisti di chirurgia toracica, otorinolaringoiatria, chirurgia  esofagea, radiologia e rianimazione , in grado di gestire a 360 gradi tutte le patologie della trachea, dalle malattie  oncologiche a quelle funzionali, come appunto la stenosi tracheale.

“Generalmente questa complicanza – sottolinea Umberto Cariboni, chirurgo toracico di Humanitas – si manifesta in un paziente su mille tra le persone ricoverate in terapia intensiva. Tuttavia da un anno, con l’aumento esponenziale dei pazienti intubati e/o tracheostomizzati a causa del Covid, il numero di casi è cresciuto in maniera visibile”

In un anno, a Rozzano sono stati assistiti 20 pazienti con stenosi tracheale provenienti da vari ospedali e i casi sono in continuo aumento. I sintomi della stenosi tracheale possono somigliare a quelli di alcune malattie respiratorie come l’asma, elemento che si ripercuote sull’immediatezza della diagnosi: “Il paziente purtroppo spesso giunge alla nostra osservazione già in fase avanzata o acuta”, avvisa  Giuseppe Mercante, otorinolaringoiatra del centro clinico rozzanese.

1 commento

  1. Salve scrivo per mia moglie è stata opereta con laser 7 volte all ospedale di Berna clinica universitaria in Svizzera ma dopo 3 mesi il problema torna .
    domandavo cè qualche novità in merito in Italia per la Stenosi tracheale non ce la facciamo piu

    cordiali saluti Claudio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version