Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 22 Settembre 2017 12:48
Lettera aperta del sindaco

Vertenza dipendenti comunali, Bottero: le risorse sono aumentate. Il sindacato: no, non è vero! In evidenza

Botta e risposta tra il sindaco di Trezzano Fabio Bottero, che ha scritto una lettera ai dipendenti comunali per fare chiarezza sul fondo produttività, e Gianni De Francesco il sindacalista che partecipa alle trattative per il rinnovo del contratto integrativo

Da sinistra a destra, Gianni De Francesco e Fabio Bottero, i duellanti del contratto integrativo dei dipendenti comunali di Trezzano Da sinistra a destra, Gianni De Francesco e Fabio Bottero, i duellanti del contratto integrativo dei dipendenti comunali di Trezzano

“Cari dipendenti, vi scrivo perché mi preme spiegare con chiarezza a ognuno di voi le decisioni della Giunta e dell’Amministrazione comunale riguardo la politica del personale”. Sono queste le parole con le quali il sindaco Fabio Bottero ha aperto la lettera inviata a tutti i dipendenti comunali per informarli del punto di vista della giunta che dirige sullo stato delle trattative per il rinnovo del contratto integrativo. Il documento parte dall’ultima delibera della Giunta  che ha deciso “le risorse aggiuntive al fondo produttività 2017: 56 mila euro, la stessa cifra stabilita l’anno scorso dopo l’aumento previsto nel 2015 (erano 10 mila euro nel 2014)”.

Valorizzare i dipendenti

“In pochi anni – ha continuato il sindaco – abbiamo aggiunto 46 mila euro alle risorse destinate alla produttività collettiva a favore di tutti i dipendenti: un incremento scelto e voluto dalla Giunta che, in modo autonomo, ha assunto questa decisione ritenendo doveroso valorizzare i propri dipendenti”. “Anche quest’anno l’Amministrazione ha confermato questa decisione con l’obiettivo di rendere gran parte del fondo accessibile alla maggior parte dei lavoratori e garantire a ognuno la possibilità di raggiungere un salario accessorio dignitoso, da distribuire secondo i meriti e le capacità di ognuno come previsto dal contratto collettivo”.

Risparmi da indennità

“A queste risorse si aggiungeranno i risparmi ottenuti dal minore finanziamento delle indennità, in seguito all’adeguamento dell’organizzazione con una più razionale ed equa ripartizione di aree, uffici e servizi. Se fino ad oggi il fondo produttività di fatto veniva utilizzato in gran parte per le indennità erogate a vario titolo, in particolare ai responsabili di servizio o ufficio, d’ora in poi sarà utilizzato prevalentemente a favore di tutti”. “Vogliamo sostenere e migliorare – ha concluso la lettera Bottero – il percorso avviato fin dal 2014, anno di insediamento della nostra Amministrazione quando la quota di produttività media dei dipendenti è stata di 250 euro lorde, in continuità con gli anni precedenti; nel 2015 è aumentata fino a 477 euro; nel 2016 fino 533 euro”.

Solo fondi spostati da una voce all'altra

Di tutt’altro parere l’opinione di Gianni De Francesco secondo il quale non c’è stato alcun aumento di risorse, ma solo fondi spostati da alcune indennità ad altre. “I soldi non bastano – ha attaccato De Francesco – perchè sono stati assunti 11 nuovi dipendenti, mentre il fondo è fermo a due anni fa. Se poi lgli stessi fondi vengono distribuiti secondo simpatia, non si va da nessuna parte. Non è possibile che i parametri  siano identici tra chi ha responsabilità e chi non ne ha”.

Vigili urbani in fuga?

"Perché il sindaco – ha concluso De Francesco – non si chiede perchè su 14 vigili in forza al comando di Trezzano, 10, compresi quelli che forniscono il servizio anche a Cusago, abbiano chiesto la mobilità? É evidente che c’è qualcosa che non va nel rapporto tra amministrazione e dipendenti”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La presentazione
"Tutta colpa di Chiari", ovvero Giulia Mauro e la sua riconoscenza alla vita nonostante le sofferenze

"Tutta colpa di Chiari", ovvero Giulia Mauro e la sua riconoscenza alla vita nonostante le sofferenze

La donna, affetta dalla rara sindrome di Chiari, ha scritto un libro autobiografico presentato a Corsico, in cui si alternano vicende umane e la convivenza con la malattia

Attualità
Gli appuntamenti
Speciale Natale: Cesano e Trezzano tra mercatini, spettacoli teatrali e presepi

Speciale Natale: Cesano e Trezzano tra mercatini, spettacoli teatrali e presepi

Tante occasioni per vivere le città con i propri familiari. Programmi ricchi di iniziative per tutti i gusti e per tutte le età

Attualità
Sotto l'albero
L’atmosfera magica del Natale si diffonde per le strade di Rozzano

L’atmosfera magica del Natale si diffonde per le strade di Rozzano

Oltre alla pista di pattinaggio sul ghiaccio, sono numerosi gli angoli della città che saranno trasformati  in luoghi in cui grandi e piccoli potranno vivere le emozioni del periodo