Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 14 Luglio 2017 16:03
Lotta al crimine

Spacciavano droga al parco del Centenario, 2 marocchini arrestati dai carabinieri In evidenza

I due pusher finiti in manette rifornivano i propri clienti all’interno dell’area verde alla periferia di Trezzano

Nelle immagini fornite dai carabinieri, l'attività di spaccio ripresa dalle telecamere degli investigatori Nelle immagini fornite dai carabinieri, l'attività di spaccio ripresa dalle telecamere degli investigatori

Nascondevano la droga tra la vegetazione del parco del Centenario alla periferia di Trezzano. La prelevavano secondo le ordinazioni fatte dai clienti telefonicamente.  Timbravano il cartellino dalla tarda mattinata sino al tramonto. La loro attività è stata interrotta dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Corsico. Il loro arresto è giunto alla fine di un’indagine avviata su segnalazione di alcuni residenti che lamentavano un continuo via vai di autovetture che si fermavano nei pressi del Parco del Centenario dove venivano rapidamente avvicinati da due stranieri. Lo scambio droga soldi avveniva velocemente. Le auto, una trentina al giorno, poi ripartivano velocemente.

Il baratto


I militari, che già nel febbraio scorso avevano smantellato una rete di spacciatori che si serviva dei campi tra Cusago e Cisliano come base operativa per lo smercio di droga, hanno posto sotto controllo l’intera area. In breve hanno scoperto che i due stranieri occultavano gli stupefacenti tra la vegetazione, e ne prelevavano di volta in volta il quantitativo richiesto telefonicamente dai singoli acquirenti.  In una occasione gli investigatori hanno documentato anche un caso di baratto, con la consegna di un orologio in cambio di droga. Al momento dell’arresto, eseguito in flagranza di reato, i due sono stati trovati in possesso di alcuni grammi di cocaina, eroina e hashish. La successiva perquisizione della loro abitazione di via Fra Cristoforo a Milano, ha permesso di sequestrare oltre 20mila euro in contanti, nascosti negli armadi e in un comodino della camera da letto.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
La sentenza
Largo Risorgimento, la Corte d’Appello conferma la condanna del Comune

Largo Risorgimento, la Corte d’Appello conferma la condanna del Comune

I giudici di secondo grado hanno riconosciuto a favore dei condomini il danno già accertato in primo grado oltre a un risarcimento al Condominio e ai singoli ricorrenti di circa 30 mila euro. In totale, sino a questo momento, l’affaire costa alle casse comunali almeno 150mila euro

Cronaca
La curiosità
Truffatore in trasferta cerca di comprare auto di lusso con assegni falsi

Truffatore in trasferta cerca di comprare auto di lusso con assegni falsi

L’uomo, fornito di assegni circolari falsi e una serie completa di documenti intestati a una persona inesistente, aveva in corso cinque trattative: è stato catturato a Cusago

Cronaca
Lo scontro
Schianto sulla Vecchia Vigevanese, due feriti ricoverati con l’elisoccorso

Schianto sulla Vecchia Vigevanese, due feriti ricoverati con l’elisoccorso

Il frontale tra due auto all’altezza di Fontanarte, a un centinaio di metri dal raccordo per piazza Europa. Secondo il primo allarme dei vigili del fuoco i feriti erano otto, poi il numero  è stato ridimensionato