Seguici su Fb - Rss

Sabato, 10 Giugno 2017 14:03
L'accordo

Calcio: fusione Trezzano-Gaggiano, l’accordo è definitivo

La società sportiva che nascerà dalle ceneri della società di via don Casaleggi si chiamerà Accademia Gaggiano – Trezzano. Presidente sarà l’imprenditore buccinaschino Salvatore Davenia

La società sportiva che nascerà dalle ceneri del Trezzano si chiamerà Accademia Gaggiano – Trezzano La società sportiva che nascerà dalle ceneri del Trezzano si chiamerà Accademia Gaggiano – Trezzano

Adesso è ufficiale: il Trezzano Calcio non c’è più. Con una nota stampa diffusa nel pomeriggio, la società di via don Casaleggi ha comunicato di aver trovato l'accordo definitivo che sancirà la fusione con l’Accademia Gaggiano. L’intesa verrà formalizzato entro il prossimo 20 giugno quando la documentazione necessaria verrà notificata alla Lega nazionale Dilettanti. In quel momento vedrà la luce una nuova realtà. La società sportiva che nascerà dalle ceneri del Trezzano si chiamerà Accademia Gaggiano – Trezzano.

Davenia presidente

Con la fusione, Oreste Testori e Costantino Sessa, rispettivamente presidente e vicepresidente del Trezzano saranno inglobati nel direttivo della nuova società. I loro ruoli sono, al momento, ancora da definire. Il gruppo espressione della fusione avrà come responsabile massimo l'imprenditore buccinaschino e presidente del Gaggiano Calcio, Salvatore Davenia.

Programma Sampdoria

Quali sono i piani di questa nuova realtà? Secondo il comunicato, “la nuova società sportiva darà vita a un progetto ad ampio raggio che prevede interventi sin dal settore giovanile in cui si provvederà a proseguire la formazione dei piccoli calciatori con uno staff tecnico preparato e sotto l'egida del programma formativo della Sampdoria Calcio”. L'accordo prevede l'accentramento delle attività presso il Centro Sportivo Comunale di Gaggiano.

Il mix

Che fine farà la prima squadra? Disputerà il prossimo campionato di Eccellenza. Secondo il presidente Davenia sarà composta “creando il giusto mix di calciatori esperti e giovani che hanno ambizioni per proporsi nella massimo campionato dilettantistico”.

Il settore giovanile

Che fine farà il settore giovanile? Per Costantino Sessa “chiunque voglia, può tesserarsi con la nuova società: andare a Gaggiano, per i genitori significa fare solo tre chilometri in più”. Chi non vorrà è libero di iscriversi ad altre società.  Buccinasco, Romano Banco, Idrostar Cesano sono le più vicine.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Sport
Gialloblù sugli allori
Ginnastica, Idrostar torna dalla Germania con 4 medaglie

Ginnastica, Idrostar torna dalla Germania con 4 medaglie

A Mainz, le atlete e gli atleti gialloblù conquistano un 1° posto, due 2° posti ed un 3° posto, sfiorando il podio con altre combinazioni

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Colpo grosso del Cesano, il Romano Banco riprende a correre

Colpo grosso del Cesano, il Romano Banco riprende a correre

Buccinasco e Corsico perdono ancora: i rossoblù in trasferta a Zibido, i blaugrana in casa contro l’Aprile 81

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Corsico dei grandi sconfitto in casa, gli juniores salgono in vetta alla classifica

Corsico dei grandi sconfitto in casa, gli juniores salgono in vetta alla classifica

Errori in difesa e attacco sterile rispetto alla mole di gioco prodotta, così l'Aprile '81 conquista i tre punti sul campo di via Libertà.  Meno male che c'è la squadra juniores, bella e vincente nel suo girone