Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 18 Novembre 2020 11:10
Ambiente & Territorio

Una siepe mangia smog per salvare Trezzano dall’inquinamento della Nuova Vigevanese In evidenza

Cominceranno domani i lavori per la piantumazione di essenze che assorbiscano smog sul tratto della statale che attraversa il comune

Riqualificazione del tratto della SS494 (Nuova vigevanese) che attraversa Trezzano.  E’  la nuova frontiera tracciata dall’amministrazione locale guidata dal sindaco Fabio Bottero. Una riqualificazione che prenderà il via domani, giovedì 19 Novembre con la piantumazione di arbusti mangia smog nelle due fasce verdi che separano la carreggiata principale dai controviali della statale.

Sponsorizzato da:

Il progetto è stato curato dal Ersaf, l'Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e alle Foreste di Regione Lombardia. Comprenderà il tratto che, dal semaforo all’incrocio tra le vie Goldoni, Colombo e Cellini, arriva alla rotatoria tra le vie Marconi, Maroncelli e Metastasio.

“La Vigevanese – ha sottolineato l’assessore alle Politiche ambientali Cristina De Filippi in un comunicato stampa che annuncia l’iniziativa  – si colorerà di verde e dei colori degli arbusti in fiore, dal rosso al bianco al rosa. Cambierà l’immagine del lungo asse che collega il nostro territorio a Milano ma cambierà, questo il nostro obiettivo, anche la qualità dell’aria proprio in una delle zone più trafficate dell’area metropolitana”

“Questo importante intervento per la nostra città – ha aggiunto il sindaco Fabio Bottero – si inserisce nel progetto Forestami promosso da Città metropolitana di Milano, Comune di Milano, Parco Nord, Parco Agricolo Sud Milano, Ersaf e Fondazione di Comunità Milano, che prevede la messa a dimora di 3 milioni di alberi entro il 2030, per pulire l’aria, migliorare la vita della grande Milano e contrastare gli effetti del cambiamento climatico”

L’avvio dei lavori per la riqualificazione verde della SS494 avverrà nella mattinata di giovedì 19 novembre alle ore 11.30, in occasione della celebrazione della Giornata nazionale degli alberi). La piantagione verrà eseguita su entrambi i lati della statale, secondo moduli lineari di 10-15 metri, composti ciascuno da un’unica specie vegetale al fine di limitare la competizione inter-specie e facilitare le operazioni di messa a dimora e manutenzione. Per facilitare la visibilità l’impianto non verrà effettuato nelle isole di traffico, nelle porzioni poste in corrispondenza dagli incroci e nei tratti posti a una distanza inferiore a 10 metri dalle intersezioni stradali.

Saranno piantati biancospino (Crataegus monogyna), berretto di prete (Euonymus europaeus), frangola (Frangula alnus), palla di neve (Viburnum opulus), prognolo (Prunus spinosa), sanguinello (Cornus sanguinea), spino cervo (Rhamnus catharicus), viburno lantana (Viburnum lantana), rosa canina (Rosa canina).

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La querelle
Trezzano investe 450mila euro nel parcheggio della discordia

Trezzano investe 450mila euro nel parcheggio della discordia

L’obiettivo è trasformare il parco che si trova tra la via Treves, via Rimembranze e via Galimberti in un posteggio per auto

Attualità
L'allarme
L’appello dei pediatri di famiglia sulle vaccinazioni antinfluenzali per i bambini

L’appello dei pediatri di famiglia sulle vaccinazioni antinfluenzali per i bambini

Ancora oggi non è chiaro se i bambini sani in età 6-24 mesi - età considerata cruciale per l’ottimizzazione dei risultati di una campagna vaccinale - avranno possibilità di essere vaccinati

Attualità
Le celebrazioni
Trezzano si colora di verde nella giornata mondiale dei diritti dei bambini

Trezzano si colora di verde nella giornata mondiale dei diritti dei bambini

 Organizzate una serie di iniziative dedicate ai più piccoli costretti a vivere senza scuola, senza sport, senza la possibilità di uscire di casa