Seguici su Fb - Rss

Sabato, 28 Settembre 2019 19:01
Il riconoscimento

"Trezzanino d'oro", la città premia l'associazione che aiuta "i ragazzi speciali"

L'evento organizzato dalla Pro Loco ha fatto scoprire le eccellenze che risiedono a Trezzano. La statuetta è andata alla Gru.p.iph onlus, menzioni per Dragone, Vizzini, Edantippe, Novi, Romano, Cuccuru e il coro della Primaria “Gobetti”

La statuetta è andata al Gru.p.iph onlus, menzioni per altri sette residenti La statuetta è andata al Gru.p.iph onlus, menzioni per altri sette residenti

A Trezzano risiedono tante belle persone. In maggioranza, sono persone oneste e laboriose. Poi ci sono quelli che eccellono nei rispettivi campi professionali e nel volontariato. Molti sono stati scoperti venerdì sera, nel corso della serata dedicata al “Trezzanino d'oro”.

La Pro loco

L'evento, organizzato dalla locale Pro Loco, in collaborazione con le associazioni cittadine e il patrocinio del Comune, si è tenuto nel Centro expo di via Veneto. Applausi per tutti, artisti, militari, volontari ambientali e del sociale, anche per un coro scolastico. Si tratta di giovani e meno giovani, comunque cittadini di Trezzano, che nell'ultimo anno hanno fatto parlare bene di loro, portando alto il nome della città. Le loro storie, spesso sconosciuyte alla stragrande maggioranza dei residenti, sono finalmente venute alla luce.

“I ragazzi speciali”

Alla fine il rTrezzanino d'oro è andato all'associazione Gru.p.iph onlus che da trent'anni si occupa di assistenza ai disabili. La commissione ha motivato così la propria scelta: “Per aver operato in questi anni in aiuto ai ragazzi “speciali” di Trezzano e dei comuni del territorio”.

Le menzioni

 Assegnato il Trezzanino doro, speciali menzioni sono state attribuite ad altri sette trezzanesi doc. A cominciare Carmen Dragone (“per avere dato prestigio al Comune di Trezzano sul Naviglio, operando con creatività e genio artistico”); Lorenzo Vizzini (“per la sensibilità artistica che si respira nei suoi testi che possono definirsi poesia cantata”); e Mauro Edantippe, da poche ore in quiescenza dopo una vita alla scala di Milano (“per aver contribuito alla diffusione delle musica da camera italiana e del teatro lirico”).

Il coro della Gobetti

Non solo persone fisiche. Una menzione è andata anche alcoro della Scuola Primaria “Gobetti” (“per aver portato il nome del comune di Trezzano nel tempio della musica italiana”, cioè Sanremo); e poi ancora a Gianfabrizio Novi (“per aver contribuito alla diffusione della cultura e delle coscienza ecologica e per il costante impegno profuso nella manutenzione del parco del Centenario”)

La sicurezza

E infine a Stefano Giuliano Romano che salvò un'anziana dalle violenze di una donna (“nobile esempio di elette virtù civiche e grande coraggio”); e il comandante della stazione dei carabinieri di Trezzano, Michele Cuccuru (“per aver portate prestigio alla città di Trezzano ricevendo l’alta onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica italiana”).

La giuria

La commissione giudicatrice è stata composta da componenti della Pro Loco e di altre associazioni cittadine: Elisabeth Scarpa, Anna Andolfo, Barbara Bilancia, Patrizia Billo, Giuliana Fareri e Sergio Mauri, che hanno premiato le eccellenze insieme al sindaco Fabio Bottero.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzato da:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Traffico & viabilità
A Trezzano scoppia il caso del parcheggio (con percorso pedonale) della discordia

A Trezzano scoppia il caso del parcheggio (con percorso pedonale) della discordia

Il tratto di strada dove sorge è pericolosissimo ma la soluzione adottata sembra lontana dal risolvere il problema, anzi

Attualità
Il post Covid
Assago riapre ai bambini le aree gioco nei parchi

Assago riapre ai bambini le aree gioco nei parchi

L’amministrazione ha richiesto “la massima collaborazione, soprattutto da parte dei genitori, affinché l'utilizzo delle aree gioco avvenga con massima responsabilità"

Attualità
Il post Covid
I mercatini rionali di Assago tornano a nuova vita: sabato riapre anche quello di via Da Vinci/Matteotti 

I mercatini rionali di Assago tornano a nuova vita: sabato riapre anche quello di via Da Vinci/Matteotti 

Dovrà essere rispettato il distanziamento di almeno un metro e il divieto di assembramenti. Sarà consentito l'accesso solo indossando la mascherina a copertura di naso e bocca