Seguici su Fb - Rss

Sabato, 21 Settembre 2019 09:06
L'esplosione

Sull'incendio a Trezzano, l’ombra del traffico di droga

I vigili del fuoco hanno trovato bombolette di gas butano, usato per ottenere stupefacenti illegalmente

L'alta colonna di fumo dell'incendio in via Edison a Trezzano L'alta colonna di fumo dell'incendio in via Edison a Trezzano

Sono un mistero, almeno per il momento, le cause che hanno provocato l’esplosione che ha semidistrutto un capannone nel cuore della zona artigianale di  Trezzano: i vigili del fuoco hanno trovatoun numero imprecisato di  bombolette di gas butano, usato per misurare la soglia dell'Hhc che secondo la legge devono essere tra 0,2 e O,6 per cento. Si può anche ottenere stupefacente illegale se si tiene la percentuale di Htc più alto. Intanto sono gravissime le condizioni di Giuseppe Palumbo (25enne con precedenti penali per questioni legate alla droga) e di suo fratello Sergio (vent’anni appena) .

Il terzo uomo

Il terzo ferito, invece, è Saverio Sergi di 66 anni.  L’esplosione  è avvenuta  all’interno della ditta «Tree of light», in via Edison. Nel capannone al numero 36 si stoccava e lavorava, la marijuana legale. Almeno ufficialmente.

I timori

In un primo momento, visto anche l’intervento in massa dei vigili del fuoco e di autoambulanze si era temuto che l’incidente fosse avvenuto in una delle aziende vicine, alcune delle quali lavorano prodotti chimici. Man mano che il quadro della situazione si è chiarito, l’allerta è rientrata.

L'allarme

L’allarme è scattato quando l’esplosione delle bombole di butano, dopo aver aperto uno squarcio nel tetto del capannone, hanno fatto tremare i vetri delle ditte che  lavorano li attorno. Alcuni operai sono corsi in strada e lo spettacolo che si è presentato davanti ai lopro occhi ha fatto temere il peggio. Alcuni hanno prestato i primi soccorsi a Palumbo e agli altri feriti, avvolti dalle fiamme.

Le bombolette di gas

Ci sono volute almeno due ore di duro lavoro, ai Vigili del fuoco, per domare le fiamme. Subito dopo è cominciata la ricerca delle cause. E qui è arrivata la sorpresa. Oltre a una montagna di cannabis, i pompieri hanno trovato un numero imprecisato di bombolette spray di gas butano. Sarebbero state queste a innescare l’esplosione.

L'inchiesta

Il butano viene usato nella lavorazione della marijuana. È un elemento fondamentale per estrarre, il «Butane hash oil», cannabis concentrata con principi attivi superiori all’80%. Cosa ci faceva all’interno del capannone una simile quantità? È una delle domande cui dovranno trovare una risposta i carabinieri che stanno indagando sull’episodio.

SEguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
L'appello
Caccia al pirata della strada fuggito dopo aver investito un 15enne a Rozzano

Caccia al pirata della strada fuggito dopo aver investito un 15enne a Rozzano

L’appello della Polizia Locale a individuare l’auto  e l’invito a chi ha visto a farsi avanti e a contattare il Comando al numero 02 892 007 85

Cronaca
L'incidente
Rozzano, 15enne investito mentre attraversa via Monte Amiata

Rozzano, 15enne investito mentre attraversa via Monte Amiata

L’incidente è avvenuto poco dopo le 17 a poche decine di metri dal campo sportivo del Rozzano Calcio

Cronaca
Il documento integrale
La radiografia della criminalità organizzata in Lombardia secondo la Dia

La radiografia della criminalità organizzata in Lombardia secondo la Dia

La Direzione investigativa antimafia ha inviato al Parlamento la “Relazione semestrale” sull’attività svolta e sui risultati conseguiti nel contrasto ai vari gruppi criminali (‘ndrangheta, mafia, camorra, sacra corona e affini) in Lombardia e nell’hinterland milanese