Seguici su Fb - Rss

Domenica, 17 Marzo 2019 13:45
A Trezzano

Polo Ulisse: inaugurato un villaggio per far crescere i bambini

Il centro per minori in difficoltà in un immobile confiscato alla mafia. La cerimonia nel ricordo dell'ex dirigente dei servizi sociali Lisa Amicarella, scomparsa prematuramente due giorni prima

L'inaugurazione del Polo Ulisse a Trezzano sul Naviglio L'inaugurazione del Polo Ulisse a Trezzano sul Naviglio

Era un immobile costruito con i proventi di indegne attività, da oggi è un centro di accoglienza per minori e famiglie in difficoltà. Questo è Polo Ulisse, la struttura che il Comune di Trezzano sul Naviglio ha rinnovato e affidato a una cooperativa, inaugurata sabato mattina con una cerimonia alla presenza delle autorità civili, militari e religiose della città, nel ricordo di Lisa Amicarella, già dirigente del settore servizi sociali prematuramente scomparsa due giorni fa, alla quale è stato dedicato il minuto di silenzio prima dell'esecuzione dell'inno nazionale con l'alza bandiera. 


Il fardello

Polo Ulisse apre le porte a bambini e ragazzi che portano il fardello di problemi familiari, che si riflettono prima sull'andamento scolastico, poi nella società, con il rischio di essere segnati da brutti incontri o pensieri, quelli che scottano il percorso di vita.

La cerimonia

Alla cerimonia, oltre al primo cittadino hanno presenziato assessori e consiglieri comunali, rappresentanti della locale stazione dei carabinieri, della polizia municipale, delle guardie ecologiche, della protezione civile, delle Acli, dell'associazione carabinieri in congedo, del consiglio comunale dei ragazzi, dell'assessore ai servizi sociali del Comune di Zibido San Giacomo, Pietro Cataldi. Il parroco di San Lorenzo, padre Paolo Formenton, ha impartito la benedizione prima del classico taglio del nastro e scopertura della lapide posta all'ingresso.

Le attività annunciate

La cooperativa Riparo, gestore dell'immobile, ha annunciato attraverso il proprio presidente Andrea Villa diverse attività, come la “scuola leggera” per ragazzi in difficoltà, in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio e la “scuola bottega”, un percorso di avvicinamento al lavoro per giovani che hanno abbandonato le aule ma non sono più in obbligo scolastico. Di pomeriggio, spazio per il doposcuola rivolto a bambini tra gli otto e gli undici anni e fra i dodici e i quindici anni. A Trezzano, ha ricordato il sindaco Fabio Bottero, sono 80 i minori seguiti dai servizi sociali, diverse centinaia nel corsichese.

L'assegnazione delle confische

Polo Ulisse è uno dei 3.177 immobili confiscati alla mafia in Lombardia. “Ma la metà di essi non è stata ancora assegnata” ha ammonito Lorenzo Sanua, responsabile di zona dell'associazione antimafia “Libera”. Non è un caso che l'inaugurazione sia stata svolta a cinque giorni di distanza dalla giornata nazionale in ricordo delle vittime di mafia, che cadrà il 21 marzo e che vedrà la presenza di una delegazione trezzanese al raduno di Padova. “Per crescere un bambino ci vuole un villaggio” ha ricordato l'assessore locale ai servizi sociali, Sandra Volpe, parafrasando un noto proverbio africano. A Trezzano, uno di questi villaggi è in via Cavour, al civico 22.     

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Assistenza
Infermiere gratuito: a Rozzano apre il nuovo ambulatorio

Infermiere gratuito: a Rozzano apre il nuovo ambulatorio

Da oggi i residenti avranno a disposizione un servizio sotto casa che li potrà assistere nelle loro esigenze quotidiane

Attualità
Amministrative & dintorni
Rozzano, il Pd lancia un’opa sulla gestione delle case popolari

Rozzano, il Pd lancia un’opa sulla gestione delle case popolari

Si vorrebbe incidere sulla scelta dei servizi che hanno impatto sulla qualità della vita di chi ci abita, dimenticando che…

Attualità
La "querelle"
Box di Largo Risorgimento, approvato il progetto definitivo

Box di Largo Risorgimento, approvato il progetto definitivo

Saranno eseguiti gli interventi di rispristino dell’area, così come stabilito dalla Corte d’Appello di Milano, che si è espressa a favore dei proprietari  del condominio