Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 07 Marzo 2019 16:02
In manette

Tris di rapine: i carabinieri arrestano un 31enne a Trezzano

Le perquisizioni hanno permesso infine ai carabinieri di ritrovare uno dei telefonini strappati alla persone rapinate, la pistola utilizzata e altra refurtiva

Nella foto una pistola giocattolo dello stesso tipo utilzzata dal rapinatore di Trezzano Nella foto una pistola giocattolo dello stesso tipo utilzzata dal rapinatore di Trezzano

I carabinieri hanno arrestato a Trezzano sul Naviglio un uomo di 31 anni accusato di tre rapine messe a segno a Vigevano nello scorso mese di dicembre. Nei tre colpi il 31enne aveva minacciato le vittime armato di pistola. I militari sono riusciti a risalire all'autore dei colpi grazie ad alcuni testimoni che lo hanno decritto con estrema precisione.

Tutta la refurtiva

Le perquisizioni hanno permesso infine ai carabinieri di ritrovare uno dei telefonini strappati alle persone rapinate, la pistola utilizzata (rivelatasi poi una scacciacani), due motorini rubati e la targa con carta di circolazione di un altro motorino sottratto. L’uomo è stato rinchiuso in una cella di san Vittore.

seguici sulla nostra pagina Facebook

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Blitz antidroga
'Ndrangheta: le rivelazioni del pentito che ha incastrato i boss

'Ndrangheta: le rivelazioni del pentito che ha incastrato i boss

Secondo il collaboratore di giustizia, Domenico Agresta, la rivendita della droga era curata da Saverio Barbaro e da Luigi Virgara che gestiva gli incassi

Cronaca
Lotta alla criminalità
'Ndrangheta: arresti e maxi confische di beni dei boss, compreso un ranch con cavalli

'Ndrangheta: arresti e maxi confische di beni dei boss, compreso un ranch con cavalli

I membri del clan Barbaro-Papalia  si parlavano con i pizzini che mettevano nelle ruote delle macchine o, per non essere individuati, coprivano le telecamere con della vernice

Cronaca
Lotta alla criminalità
Lavorava come bidello nelle scuole di Buccinasco e Corsico l’emissario della ‘ndrangheta

Lavorava come bidello nelle scuole di Buccinasco e Corsico l’emissario della ‘ndrangheta

L'indagine Quadrato 2 dei carabinieri di Corsico (guidati dal capitano Pasquale Puca e dal tenente Armando Laviola) ha portato alla luce…