Seguici su Fb - Rss

Sabato, 24 Novembre 2018 11:22
La cerimonia

Inaugurato tra la commozione generale il monumento alle vittime delle mafie

Il momento più toccante si è registrato durante la titolazione della piazza a Salvatore Nuvoletta ucciso dalla camorra nel 1982. I suoi familiari, ormai anziani, non hanno saputo trattenere le lacrime

Il sindaco Bottero con la sua “collega”, sindaco del consiglio comunale dei ragazzi, Eleonora Giorgi Malerba e il colonnello Paolo Abrate del gruppo Carabinieri Milano, dopo aver svelato il monumento Il sindaco Bottero con la sua “collega”, sindaco del consiglio comunale dei ragazzi, Eleonora Giorgi Malerba e il colonnello Paolo Abrate del gruppo Carabinieri Milano, dopo aver svelato il monumento

Occhi lucidi e lacrime per la commozione sono spuntati sui volti delle centinaia di persone che questa mattina hanno partecipato  alla cerimonia di inaugurazione, a Trezzano, del monumento dedicato ai carabinieri, “Eroi della Pace”, caduti nella lotta contro le mafie. L’opera voluta e donata dall’Associazione Nazionale Carabinieri di Trezzano rappresenta, su un blocco di marmo bianco, la fiamma simbolo dell’Arma. Contemporaneamente si è celebrata anche  la titolazione della piazza di via Volta a Salvatore Nuvoletta, giovane carabiniere, Medaglia d’Oro al Valore Civile, ucciso dalla camorra nel 1982.

Il top delle istituzioni locali

Alla cerimonia, accompagnata dalla Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia, hanno partecipato il responsabile del Comando dei carabinieri di Corsico, da cui dipendono le stazioni di tutto il sud ovest, Pasquale Puca,  il colonnello Paolo Abrate del gruppo Carabinieri Milano, i sindaci di Corsico e Cesano Boscone, Errante e Negri, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, Monsignor Michele Elli in rappresentanza della Curia, don Franco della parrocchia di San Ambrogio.

L'applauso e le lacrime

La cerimonia è stata aperta dall’inno di Mameli. Il sindaco Bottero e la sua “collega”, sindaco del consiglio comunale dei ragazzi, Eleonora Giorgi Malerba, hanno fatto scorrere il tricolore che celava il monumento alla vista. Un applauso ha salutato la sua visione completa. Il momento più toccante si è registrato durante la titolazione della piazza a Salvatore Nuvoletta. I suoi familiari, ormai anziani, non hanno saputo trattenere le lacrime. Hanno trovato conforto nelle braccia delle persone che gli erano vicine.

Il coraggio di chi ha dato la propria vita

È per noi un onore – ha dichiarato il sindaco di Trezzano  Fabio Bottero –  ospitare un’opera che ci ricorderà ogni giorno il prezioso ruolo dell’Arma dei Carabinieri che è nella storia del nostro Paese e più in generale delle Forze dell’Ordine e il coraggio di chi, come Salvatore Nuvoletta, ha sacrificato la propria vita nella lotta contro la criminalità organizzata”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Ambiente & dintorni
Buccinasco: camionista sorpreso mentre sversa rifiuti nel Parco sud

Buccinasco: camionista sorpreso mentre sversa rifiuti nel Parco sud

I carabinieri  hanno sorpreso un autotrasportatore che stava abbandonando circa 5 quintali di materiali solidi speciali

Attualità
Tasse & Tributi
Allarme Assolombarda: pressione fiscale locale per imprese +8% in 7 anni

Allarme Assolombarda: pressione fiscale locale per imprese +8% in 7 anni

Tra i primi cinque comuni con il livello di pressione fiscale più alto sulle imprese si trova Rozzano. Le amministrazioni, nel 2019 hanno la possibilità di aumentare le aliquote Imu, Tasi e Addizionale Irpef: il rischio che la pressione fiscale locale aumenti è concreto e preoccupante

Attualità
Ecologia & ambiente
Basta scarichi fognari nelle rogge e nelle fosse biologiche

Basta scarichi fognari nelle rogge e nelle fosse biologiche

A Buccinasco aperti procedimenti amministrativi che impongono il collegamento alla rete fognaria entro trenta giorni dalla notifica, nei confronti dei condomini che non lo hanno ancora fatto