Seguici su Fb - Rss

Domenica, 21 Ottobre 2018 18:27
Il blitz

Trezzano, gli puntano la pistola in faccia e gli rapinano l’auto In evidenza

L’aggressione è avvenuta ieri notte in via Cristoforo Colombo, il viale che corre parallelo alla Nuova Vigevanese

Nella foto un posto di blocco dei carabinieri Nella foto un posto di blocco dei carabinieri

 Erano in tre, a volto coperto. Lo hanno costretto a fermarsi e, sotto la minaccia di una pistola, gli hanno preso la sua Audi 6. E' accaduto la notte scorsa a Trezzano sul Naviglio. Vittima della rapina un 49enni che stava tonando a casa. L'uomo ha denunciato ai carabinieri di Corsico di essere stato fermato dal terzetto, in viale Cristoforo Colombo, e minacciato con l'arma per lasciare la vettura a bordo della quale i tre sono scappati.

Nessuna traccia

Immediatamente sono scattate le indagini, ma dell’auto e dei suoi rapinatori, sino a questo momento non è stata ritrovata alcuna traccia. Gli investigatori, temono che se la storia fosse confermata, l’auto di grossa cilindrata potrebbe essere utilizzata per commettere qualche altro grave reato: una rapina in villa o presso qualche istituto di credito. 

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Violenza
Perseguita una giovane cubana, 67enne finisce a San Vittore

Perseguita una giovane cubana, 67enne finisce a San Vittore

Gli accertamenti degli investigatori hanno rivelato che l’uomo aveva più volte tentato di avviare una relazione sentimentale con la donna

Cronaca
L'ennesimo episodio
Sequestra e violenta la sua ex fidanzata, arrestato un autista peruviano

Sequestra e violenta la sua ex fidanzata, arrestato un autista peruviano

Da Agosto ad oggi, tra Milano e il suo hinterland, sono almeno le 6 violenze sessuali commesse da cittadini sudamericani, spesse volte a danno di loro connazionali

Cronaca
La scomparsa
‘Ndrangheta, morto nel carcere di Parma Francesco Barbaro il boss dei boss

‘Ndrangheta, morto nel carcere di Parma Francesco Barbaro il boss dei boss

Condannato all’ergastolo era il capo della più potente cosca   calabrese con base a Platì e filiali a Buccinasco e dintorni