Seguici su Fb - Rss

Martedì, 02 Ottobre 2018 15:14
Il caso del giorno

Rapina la madre pensionata, in manette 33enne di Trezzano In evidenza

L’uomo, residente in via Brunelleschi, è accusato anche di maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni dell’anziana donna

I carabinieri, su mandato dell’autorità giudiziaria, lo hanno arrestato e lo hanno trasferito in una cella nel carcere di San Vittore I carabinieri, su mandato dell’autorità giudiziaria, lo hanno arrestato e lo hanno trasferito in una cella nel carcere di San Vittore

I carabinieri di Trezzano dopo un’indagine durata qualche giorno, hanno notificato “un’ordinanza di custodia in carcere” a un 33enne nullafacente, con precedenti penali, residente in via Brunelleschi. L’accusa nei suoi confronti è di maltrattamenti in famiglia, rapina ed estorsione ai danni della madre 65enne, vedova pensionata. L’uomo con continue violenza, ingiurie e minacce anche di morte, ha costretto la donna a consegnargli diverse somme di danaro che poi ha utilizzato per l’acquisto di droga.

Destinazione San Vittore

Non solo. Gli ha anche rubato tutti i monili e gli oggetti d’oro, ricordo di una vita. Non contento, non perdeva occasione per insultarla tramite messaggi wathsapp, danneggiare l’arredamento della casa in cui i due, almeno sino a questa mattina, convivevano, compreso il televisore. Le violenze e le vessazioni erano talmente tante e continue che avevano generato uno stato di terrore psicologico continuo. Sino a questa mattina, quando i militari, su mandato dell’autorità giudiziaria, lo hanno arrestato e lo hanno trasferito in una cella nel carcere di San Vittore.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
La sentenza
Largo Risorgimento, la Corte d’Appello conferma la condanna del Comune

Largo Risorgimento, la Corte d’Appello conferma la condanna del Comune

I giudici di secondo grado hanno riconosciuto a favore dei condomini il danno già accertato in primo grado oltre a un risarcimento al Condominio e ai singoli ricorrenti di circa 30 mila euro. In totale, sino a questo momento, l’affaire costa alle casse comunali almeno 150mila euro

Cronaca
La curiosità
Truffatore in trasferta cerca di comprare auto di lusso con assegni falsi

Truffatore in trasferta cerca di comprare auto di lusso con assegni falsi

L’uomo, fornito di assegni circolari falsi e una serie completa di documenti intestati a una persona inesistente, aveva in corso cinque trattative: è stato catturato a Cusago

Cronaca
Lo scontro
Schianto sulla Vecchia Vigevanese, due feriti ricoverati con l’elisoccorso

Schianto sulla Vecchia Vigevanese, due feriti ricoverati con l’elisoccorso

Il frontale tra due auto all’altezza di Fontanarte, a un centinaio di metri dal raccordo per piazza Europa. Secondo il primo allarme dei vigili del fuoco i feriti erano otto, poi il numero  è stato ridimensionato