Seguici su Fb - Rss

Sabato, 15 Settembre 2018 13:45
Fine di una storia

Ultime ore di vita dell'IperDì di Trezzano, tra chiusura e speranze dei lavoratori In evidenza

Nel supermercato di via Colombo non c'è più niente da vendere. Trentanove dipendenti in bilico e le voci del passaggio a un gruppo concorrente

Porte aperte per gli ultimi giorni di vita dell'Iperdì di viale Colombo a Trezzano Porte aperte per gli ultimi giorni di vita dell'Iperdì di viale Colombo a Trezzano

di Antonio Casa

All'ingresso un anziano spilungone prende per mano la moglie e la trascina davanti a un grande scaffale: “Dai, dai, cerchiamo qualcosa che ci possa servire!” Dopo cinque minuti, l'uomo si rivolge al banco informazioni: “Mi custodite questi due barattoli di vernice?”. Un'addetta lo rassicura con un sorriso: “Non si preoccupi, ci pensiamo noi.” Il cliente torna a caccia di affari.

Scaffali vuoti all'interno del supermercato


È un venerdì pomeriggio nell'IperDì di via Cristoforo Colombo a Trezzano, l'ultimo fine settimana prima della chiusura annunciata. Un via vai di clienti cerca quel che è rimasto al 70% di sconto (pagamento in contanti) fra la poca merce rimasta. Gran parte del punto vendita è già vuoto e molti degli altri corridoi ancora aperti al pubblico sono vuoti. Duemilacinquecento metri quadri di desolazione. I cinque addetti di turno mostrano un'innata cortesia e una comprensibile poca voglia di parlare.

Riunione in Pirellone. Risultati? Nessuno

Due giorni fa, si è svolta in commissione Attività produttive della Regione un'audizione dei sindacati (Filmcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs) dei lavoratori sulla crisi aziendale della Gca Generalmarket, la società a capo della catena di supermercati SuperDì e IperDì, che riguarda 43 punti vendita sparsi in varie province lombarde. Alla riunione, presieduta da Gianmarco Senna (Lega), erano presenti anche l'assessore al Lavoro Melania Rizzoli, i sindaci di Trezzano Fabio Bottero, di Vittuone Stefano Zancanaro, di Bollate Francesco Vassallo e due consulenti legali della proprietà. In via Filzi, davanti al Palazzo Pirelli, si è svolto un presidio in rappresentanza dei circa 800 lavoratori coinvolti nella vicenda.

Parlano i dipendenti: “Che fine faremo?”

A saracinesche abbassate, davanti al parcheggio, parla Giuseppe Sellino, uno degli addetti del punto vendita trezzanese. “La situazione è drammatica, perchè alla crisi aziendale è seguita quella di noi lavoratori. Siamo amareggiati e disorientati. Dalla riunione di giovedì pomeriggio a Milano abbiamo soltanto saputo che l'azienda ha provveduto a versare un acconto pari al 40% dello stipendio di luglio, oltre al rimborso Irpef per la dichiarazione dei redditi. Per il resto, purtroppo, non sappiamo altro.”

Quale futuro

Sellino si riferisce al futuro lavorativo e alle spettanze maturate. Da mesi si susseguono voci sulla vendita di 25 punti Super e IperDì a un forte gruppo concorrente, forse già entro ottobre. Si parla di Carrefour e de I Giganti, però nessuna conferma. Il supermercato di Trezzano, per grandezza e logistica, potrebbe essere uno dei più appetiti. “Come lavoratori auspichiamo una soluzione del genere. Certo, c'è da chiedersi se e quali saranno le conseguenze”.  Qui lavorano 39 persone, alcune sin dall'inaugurazione. Era il luglio del 1996. Una bella estate per i tanti che trovarono un lavoro. L'estate 2018 è il controaltare: chiusura forzata dall'11 agosto al 2 settembre, dipendenti in aspettativa retribuita, la merce deteriorabile portata altrove. Poi la riapertura con “tutto al 50%” diventato 70% poco più di una settimana dopo.

Porte aperte già chiuse

 “I segnali – conclude Sellino – li avevamo avvertiti un anno fa. Prima in magazzino arrivavano trenta bancali al giorno di merce, alla fine soltanto due. Ovvio che qualcosa non andava.”  Oggi, sabato, è uno dei giorni degli acquisti delle famiglie nella Grande distribuzione organizzata. Porte aperte anche all'IperDì, ma è come fossero già chiuse, almeno con queste insegne.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Ambiente & dintorni
Buccinasco: camionista sorpreso mentre sversa rifiuti nel Parco sud

Buccinasco: camionista sorpreso mentre sversa rifiuti nel Parco sud

I carabinieri  hanno sorpreso un autotrasportatore che stava abbandonando circa 5 quintali di materiali solidi speciali

Attualità
Tasse & Tributi
Allarme Assolombarda: pressione fiscale locale per imprese +8% in 7 anni

Allarme Assolombarda: pressione fiscale locale per imprese +8% in 7 anni

Tra i primi cinque comuni con il livello di pressione fiscale più alto sulle imprese si trova Rozzano. Le amministrazioni, nel 2019 hanno la possibilità di aumentare le aliquote Imu, Tasi e Addizionale Irpef: il rischio che la pressione fiscale locale aumenti è concreto e preoccupante

Attualità
Ecologia & ambiente
Basta scarichi fognari nelle rogge e nelle fosse biologiche

Basta scarichi fognari nelle rogge e nelle fosse biologiche

A Buccinasco aperti procedimenti amministrativi che impongono il collegamento alla rete fognaria entro trenta giorni dalla notifica, nei confronti dei condomini che non lo hanno ancora fatto