Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 27 Agosto 2018 12:11
Operazione dei carabinieri

Rapina e tentato omicidio a Trezzano, arrestato a Catania In evidenza

Il pregiudicato dovrà scontare 10 anni e 2 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole di due reati commessi nel luglio 2013 e nel dicembre 2014 in territorio trezzanese

Nella foto, Domenico Zanti, 59 anni, condannato dal tribunale di Milano, arrestato a Catania Nella foto, Domenico Zanti, 59 anni, condannato dal tribunale di Milano, arrestato a Catania

Carabinieri della tenenza di Misterbianco, il terzo comune più popoloso della città metropolitana di Catania, nei giorni scorsi, hanno arrestato Domenico Zanti, 59 anni. Le manette sono scattate attorno ai polsi dell’uomo su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Milano.

Dietro le sbarre

Zanti dovrà espiare la pena di 10 anni e 2 mesi di reclusione perché i giudici ambrosiani lo hanno riconosciuto colpevole di rapina e tentato omicidio in concorso, reati commessi nel luglio 2013 e nel dicembre 2014 a Trezzano sul Naviglio. L'arrestato, espletate le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Catania di Piazza Lanza.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Automobilisti indisciplinati nel mirino
Sicurezza sulle strade: tutti i numeri dell’operazione Smart 2019

Sicurezza sulle strade: tutti i numeri dell’operazione Smart 2019

Oltre 300 gli agenti impegnati In tutto , 16 mezzi operativi, 16 moto, 31 etilometri, 9 drugtest, 16 telelaser: controllati oltre 12mila veicoli

Cronaca
L'attentato
Brucia nella notte l’Erica bar, il ritrovo dei pregiudicati del Corsichese

Brucia nella notte l’Erica bar, il ritrovo dei pregiudicati del Corsichese

I pompieri hanno ritrovato una tanica di benzina forse utilizzata dai piromani per appiccare l’incendio al locale

Cronaca
La tragedia
Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Si chiamava Marco Scarcella e con la la fidanzata sarebbe arrivato fuori dal centro sportivo. Poi avrebbe deciso di scavalcare per fare un bagno sotto le stelle, insieme alla ragazza