Seguici su Fb - Rss

Sabato, 23 Giugno 2018 08:59
Pericolo passato

Trezzano, il video dell'incendio di questa notte nel palazzo di via Roma

Fiamme dal balcone di un appartamento per una cicca di sigaretta creduta spenta ma alimentata dal vento, le cui scintille sono finite nei tubi del gas. Incendio domato dai vigili del fuoco 

Un incendio si è sviluppato dal balcone di un appartamento del secondo piano del grande stabile al civico 14, in via Roma Un incendio si è sviluppato dal balcone di un appartamento del secondo piano del grande stabile al civico 14, in via Roma

Notte movimentata in via Roma, a Trezzano sul Naviglio. Un incendio si è sviluppato dal balcone di un appartamento del secondo piano del grande stabile al civico 14. Fiamme alte e fumo denso hanno svegliato i numerosi condomini, scesi per strada. Sono intervenuti i vigili del fuoco che in pochi secondi sono riusciti a spegnere le fiamme. Alla fine tanto spavento, ma per fortuna nessuna vittima.

I botti e le fiamme

Erano da poco passate le 2,40 quando la gente del palazzo è stata svegliata da quattro esplosioni in successione. Dapprima si è pensato a dei petardi lanciati da balordi nel cuore della notte, ma ben presto le lingue di fuoco e il fumo denso che si sono levati dalla scala A, quasi all'incrocio fra via Roma e via Vittorio Veneto, a pochi metri dal ponte Gobbo, hanno fatto pensare al peggio. 

La paura

Impauriti, i tanti abitanti del palazzo con cinque scale e alto otto piani sono scesi per strada. In molti hanno preso i cellulari e chiamato i soccorsi. Sul posto sono giunti i carabinieri e due ambulanze. Subito dopo sono arrivati i mezzi dei vigili del fuoco: tre autopompe, un'autoscala e un quinto mezzo di supporto. In poche decine di secondi, i potenti getti d'acqua hanno spento l'incendio.

Il proprietario è riuscito a salvarsi

Lunghi minuti di apprensione per le sorti del residente nell'appartamento coinvolto nell'incendio. Poi il signore è spuntato fra la folla, con in braccio il proprio cagnolino. Spaventato, ha dato la sua versione della probabile causa: una cicca di sigaretta gettata sul balcone prima di andare a dormire. “Chiedo scusa a tutti”.

Probabile causa

Con molta probabilità, il vento che soffiava la scorsa notte a Trezzano ha alimentato il mozzicone creduto spento, fino a quando una scintilla è arrivata al tubo del gas. Le fiamme hanno rapidamente avvolto la bicicletta lasciata sul balcone e la serranda della cucina. Nessun danno, per fortuna, si registra all'interno dei locali.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

Oltre alle proprietà immobiliari, a Orlando Demasi sono stati bloccati anche 2 conti correnti,2 polizze assicurative vita oltre a 60.000 euro in contanti ritrovati all'interno di una cassetta di sicurezza

Cronaca
Controllo del territorio
Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Erano nascoste in un furgone parcheggiato in via Salieri davanti al numero 25

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

Si chiama Ristofar la società confiscata dalla Guardia di Finanza al clan dei Mazzei. Ha la sede in viale Lazio, 25, e risulta essere sottoposta a procedura di fallimento