Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 14 Giugno 2018 10:22
L'aggressione

Accoltellamento a Trezzano, la feritrice ricoverata nel reparto di psichiatria

La donna  che ha aggredito Maria Angela Rella, appare in stato confusionale e non ha ancora spiegato i motivi del suo gesto

 Il ricovero si è reso necessario perché la donna appare in stato confusionale Il ricovero si è reso necessario perché la donna appare in stato confusionale

È stata ricoverata nel reparto di psichiatria del San Carlo la sessantaseienne che ieri pomeriggio, senza alcun apparente motivo ha aggredito a Trezzano, Maria Angela Rella. Il ricovero si è reso necessario perché la donna appare in stato confusionale e non ha ancora spiegato i motivi del suo gesto. Anche Maria Angela Rella è ricoverata nello stesso nosocomio. I sanitari le hanno riscontrato numerose ferite alla gola di arma da taglio, guariblili in 25-30 giorni.

Senza spiegazioni

L’aggressione quindi rimane ancora senza alcuna spiegazione. La vicenda ormai è nota. Ieri pomeriggio, lungo viale Leonardo da Vinci che corre parallelo alla Nuova Vigevanese, all’altezza del numero 102, Maria Angela Rella, una ottantenne residente in zona, è stata accoltellata alla schiena da una sconosciuta mentre stava passeggiando. 

Il testimone

Ad aggredirla, una sessantaseienne di cui ancora oggi non sono state fornite le generalità. Importante è stata la presenza in zona di Stefano Giuliano Romano, di Opera che si trovava a Trezzano, in via Leonardo da Vinci all’altezza del civico 106. L’uomo aveva incontrato una vecchia vicina di casa e la stava salutando quando ha sentito  delle urla provenire dal vicino civico 102.

I soccorsi

È stato testimone diretto dell’aggressione. Ha visto che dietro Angela Rella c’era una altra persona che da dietro la colpiva ripetutamente con un coltello. Quando si è avvicinato,  si è accorto di quel che stava accadendo. Anche la feritrice si è accorta di lui che prestava i primi soccorsi alla vittima ed ha buttato il coltello.  Sarebbe stato lo stesso Romano a trattenere la feritrice sino all’arrivo dei carabinieri e a indicare dove avesse buttato il suo coltello.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Il blitz
Trezzano, gli puntano la pistola in faccia e gli rapinano l’auto

Trezzano, gli puntano la pistola in faccia e gli rapinano l’auto

L’aggressione è avvenuta ieri notte in via Cristoforo Colombo, il viale che corre parallelo alla Nuova Vigevanese

Cronaca
Lotta alla microcriminalità
Posti di blocco a Rozzano, controllate 80 persone e 25 autovetture

Posti di blocco a Rozzano, controllate 80 persone e 25 autovetture

Ventidue uomini e 9 pattuglie messe in campo ieri pomeriggio dai Carabinieri per un servizio di prevenzione condotto sul territorio

Cronaca
La sentenza
Largo Risorgimento, la Corte d’Appello conferma la condanna del Comune

Largo Risorgimento, la Corte d’Appello conferma la condanna del Comune

I giudici di secondo grado hanno riconosciuto a favore dei condomini il danno già accertato in primo grado oltre a un risarcimento al Condominio e ai singoli ricorrenti di circa 30 mila euro. In totale, sino a questo momento, l’affaire costa alle casse comunali almeno 150mila euro