Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 18 Aprile 2018 00:29
Il caso del giorno

Consiglio comunale annullato: i revisori dei conti impongono un nuovo stop alla giunta In evidenza

Nel mirino due interventi di project – financing, ossia  la realizzazione di opere pubbliche il cui costo viene sostenuto da privati : i provvedimenti non sarebbero affatto congrui

Nella foto, il vice sindaco Domenico Spendio, assessore ai Lavori pubblici e al Bilancio Nella foto, il vice sindaco Domenico Spendio, assessore ai Lavori pubblici e al Bilancio

Ci risiamo. I revisori dei conti hanno imposto un nuovo stop all’attività della giunta comunale di Trezzano che ieri è stata costretta ad annullare la seduta di consiglio comunale convocata per le 20,45. Il motivo? I controllori del portafoglio municipale hanno fatto le pulci ad alcune delibere che proprio ieri sera erano all’ordine del giorno. La più importante riguarda la riqualificazione e l’efficientamento dell’illuminazione pubblica.

Delibera non convincente

Secondo i revisori, infatti, la documentazione che accompagna la delibera non è convincente e per questo motivo hanno chiesto all’amministrazione comunale di prendersi un po’ di tempo per verificare i contenuti del provvedimento, minacciando in caso di forzatura, cioè di approvazione nel consiglio di ieri, di  esprimere parere negativo. Il collegio ha chiesto quindi alla giunta di fornirgli elementi che traccino in maniera più definita i flussi finanziari dell’operazione, individuando le risorse in modo certo e definitivo.

Documentazione non congrua

Nel mirino due interventi di project – financing, ossia  la realizzazione di opere pubbliche il cui costo viene sostenuto da privati. Nella sostanza i provvedimenti non sarebbero congrui sia in merito alle certificazioni, sia  in merito alla convenzione tra  il soggetto privato e l’amministrazione.  Non solo. Nella stipula degli accordi non sarebbe stata utilizzata “l’idonea documentazione  predisposta dal ministero”.

Pessime abitudini

I revisori sono andati giù pesanti. Nella relazione consegnata in Comune hanno scritto:“Nella propria attività istruttoria  il Collegio ha lamentato ancora una volta l’usuale pessima abitudine di richiedere il parere del Collegio a pochissimi giorni dalla seduta dell’Organo chiamato a deliberare, con l’aggravante dell’incompletezza della documentazione da esaminare e dell’insufficiente istruttoria degli uffici comunali competenti. Un comportamento, questo, che pregiudica anche una corretta e completa informazione dell’organo chiamato a deliberare sulle proposte di deliberazione”.

L'indice puntato

Il rinvio del Consiglio all’ultimo momento ha scatenato una ridda di ipotesi e fatto levare le voci dell’opposizione che da tempo ha puntato l’indice contro la gestione della cosa pubblica trezzanese. In particolare, Giuseppe Russomanno ha ribadito che la richiesta dei revisori è un’ulteriore conferma di quanto da tempo va affermando e cioè che l’attuale giunta non è in grado di amministrare visto che con una continuità disarmante mette a repentaglio la stabilità delle casse comunali.

La nota stampa

In serata dal municipio è stato diffuso un comunicato stampa con il quale il vice sindaco Domenico Spendio, assessore ai Lavori pubblici e al Bilancio, ha tentato di mettere una pezza all’infortunio: "Abbiamo accolto le richieste di approfondimento dei revisori dei conti – c’era scritto nella nota - che ci hanno invitato a presentare dei documenti aggiuntivi. Stiamo procedendo secondo la normativa, in continua evoluzione anche in base alle disposizioni dell'Anac, e crediamo che approfondire gli argomenti possa essere utile per l'Ente in modo da raggiungere gli obiettivi al meglio e in modo più efficace. Questa sera abbiamo comunque programmato la conferenza dei capigruppo per illustrare la situazione con la massima trasparenza".

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Terremoto politico
L’ex sindaco Ferrucci e l’ex assessore Landoni si dimettono dal Consiglio comunale di Corsico

L’ex sindaco Ferrucci e l’ex assessore Landoni si dimettono dal Consiglio comunale di Corsico

Le due donne politiche hanno protocollato le loro dimissioni e hanno detto addio all’aula consiliare. Non è ancora chiaro quale ruolo assumeranno, né se lo assumeranno, all’interno della vita politica corsichese

Politica
L'addio
Ultim'ora Trezzano: l’assessore Grassi si dimette per motivi familiari

Ultim'ora Trezzano: l’assessore Grassi si dimette per motivi familiari

Il responsabile del settore Cultura, Sport e tempo libero, ha formalizzato il suo addio dalla giunta comunale  che governa la città. Per il momento non sarà sostituito

Politica
Settembre da bollino rosso
Corsico, due consiglieri di FI chiedono una verifica di maggioranza

Corsico, due consiglieri di FI chiedono una verifica di maggioranza

Si preannuncia un settembre da bollino rosso sul fronte politico corsichese, animato da turbolenze e giochi di potere mai quietati