Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 11 Aprile 2018 17:57
Lotta alla microcriminalità

Aggredì la sua vittima con la chiave inglese, trezzanese arrestato dai carabinieri

Il malvivente è stato riconosciuto grazie alle immagini di videosorveglianza e a un’indagine che è durata quasi un anno

I carabinieri di Trezzano sono riusciti a individuarlo gravie alla video sorveglianza I carabinieri di Trezzano sono riusciti a individuarlo gravie alla video sorveglianza

Aveva tentato di rapinare un cittadino straniero aggredendolo con una chiave inglese. La sua “iniziativa” era fallita miseramente ed era dovuto scappare.  Questa mattina è stato arrestato.

Perse le sue tracce

È finita dietro le sbarre la “carriera” di quarantaseienne residente a Trezzano che nel maggio dello scorso anno, in via Marchesina, armato con una chiave inglese, aveva minacciato uno straniero e tentato di portargli via il borsello. Non lo aveva solo minacciato. Lo aveva anche colpito alle spalle. Lo voleva sorprendere, ma la reazione della sua vittima, lo costrinse a fuggire e a far  perdere le sue tracce.

Video di soveglianza

Almeno così pensava. Invece non l’ha fatta franca. Grazie alle immagini di videosorveglianza e a un’indagine che è durata quasi un anno, i carabinieri di Trezzano sono riusciti a individuarlo. Sottoposto a un confronto con la sua vittima è stato riconosciuto e quindi richiuso in una cella di san Vittore.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

Oltre alle proprietà immobiliari, a Orlando Demasi sono stati bloccati anche 2 conti correnti,2 polizze assicurative vita oltre a 60.000 euro in contanti ritrovati all'interno di una cassetta di sicurezza

Cronaca
Controllo del territorio
Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Erano nascoste in un furgone parcheggiato in via Salieri davanti al numero 25

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

Si chiama Ristofar la società confiscata dalla Guardia di Finanza al clan dei Mazzei. Ha la sede in viale Lazio, 25, e risulta essere sottoposta a procedura di fallimento