Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 02 Dicembre 2016 09:08
Illuminazione pubblica - Chiesto un conguaglio record

L'enel batte cassa: Il Comune ci deve più di 800mila euro

Un altro fardello corre il rischio di svuotare le già esangui casse del Comune di Trezzano. L’azienda che fornisce l’energia elettrica per l’illuminazione pubblica ha chiesto all’amministrazione un conguaglio per consumi arretrati di circa 800mila euro. Una cifra enorme che ha lasciato di stucco il sindaco e i suoi collaboratori

Dopo la richiesta dell'Enel si sta verificando l’effettivo livello dell’energia consumata e quindi la legittimità della richiesta Dopo la richiesta dell'Enel si sta verificando l’effettivo livello dell’energia consumata e quindi la legittimità della richiesta

E sì, piove sul bagnato. Un’altra tegola è caduta sul capo dell’amministrazione pubblica trezzanese: la società che gestisce la fornitura di energia elettrica utilizzata per garantire l’illuminazione pubblica, non contenta di aver raddoppiato il canone mensile da 12 a circa 24 mila euro, ha chiesto il conguaglio per l’energia effettivamente consumata. La cifra ammonta a circa 800 mila euro e comprende il periodo 2011 – 2016.

1.400.000,00 euro di luce

In cinque anni dunque sarebbe stata consumata energia per un valore che supera il milione e quattrocentomila euro, considerando anche i canoni mensili già versati. Questi ultimi ammonterebbero a circa 600mila euro. Interpellato da pocketnews.it, il sindaco Fabio Bottero ha confermato la notizia e dichiarato di essersi attivato dal punto di vista legale per tutelare gli interessi del comune. Si dovrebbe verificare l’effettivo livello dell’energia consumata e quindi la legittimità della richiesta.

Il futuro si chiama Led

Sul futuro immediato, il primo cittadino ha reso noto l’intenzione dell’amministrazione comunale di puntare a trasformare l’attuale illuminazione pubblica mediante l’introduzione di Led che permettono un notevole risparmio dei costi sull’energia consumata. Un Led è un dispositivo semiconduttore che converte l'energia elettrica in luce visibile mediante un processo particolarissimo. I lampioni forniti di Led illuminano meglio percorsi e contorni, producono effetti di colore e assicurano una maggiore sicurezza nella segnaletica stradale.  Non solo i Led garantiscono un elevatissimo risparmio energetico oltre a una lunga durata di vita che raggiunge le 50mila ore. Certo, questi dati diventano realtà solo se la qualità degli apparecchi che li montano e le condizioni dell'impianto lo consentono.

Casse comunali “illuminate”

Il problema è che prima di passare a questa tecnologia è necessario sanare le pendenze aperte con gli attuali fornitori. Se dovessero aver ragione le casse comunali avrebbero sì loro necessità di una forte “illuminazione” per capire dove reperire le risorse necessarie a onorare questo nuovo eventuale debito.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti