lunedì - 26 Settembre 2022
HomeNewsBuccinascoTangenti sulle mense, tra oggi e domani gli interrogatori degli arrestati

Tangenti sulle mense, tra oggi e domani gli interrogatori degli arrestati

Carmelo Sparacino, di Buccinasco, Massimo Cosimo Manco e Antonietta Monteleone dovranno rispondere alle domande del giudice per le indagini preliminari Tiziana Gueli

la-legge-è-uguale
Tra oggi e domani, le tre persone finite in carcere saranno interrogate dal gip del tribunale di Milano Tiziana Gueli

Mattinata importante quella di oggi per le indagini sulle gare truccate degli appalti per le mense che vede coinvolti funzionari comunali, imprenditori, consulenti dei Comuni di Buccinasco, Cornaredo e Mediglia. Tra oggi e domani, le tre persone finite in carcere saranno interrogate dal gip del tribunale di Milano Tiziana Gueli.

Si tratta del dirigente della Fabbro Food Carmelo Sparacino, di Buccinasco, Massimo Cosimo Manco, responsabile dell’area Servizi al cittadino del comune di Cornaredo e responsabile unico di diversi procedimenti e Antonietta Monteleone, membro di commissione di gara a Buccinasco, ma anche responsabile Qualità della ristorazione a Mediglia e consulente del comune di Ranica, in provincia di Bergamo.

Subito dopo prenderanno il via gli interrogatori delle 8 persone finite agli arresti domiciliari. A cominciare da quello di Massimiliano Rottigni, responsabile del settore Istruzione del comune di Buccinasco e Rup della gara sulla refezione scolastica, e gli imprenditori Filippo Ricotti (Chef service), Maurizio Enrico Maria Boccardi (Alma sas), ai fratelli William e Massimiliano Fabbro (Fabbro Food), Fabio Grigoli (Sodexo Italia), Lorenzo Del Sarto (Compass Group), Guido Maria Oggioni (Ticinia bus).

Non è finita qui perché i pm di Milano indagano su altre gare sospette, appalti che potrebbero essere stati pilotati con mazzette, quasi una decina in più rispetto a quelli già emersi nell’inchiesta della Procura di Milano e della Gdf che l’altro ieri ha portato all’arresto di11 persone e ha svelato un presunto “sistema” di tangenti e gare truccate per l’affidamento di servizi mensa in scuole e Rsa e di pulizie negli uffici pubblici, ma pure di trasporti, in cinque Comuni lombardi: Buccinasco, Cornaredo, Mediglia, nel Milanese, Ranica (Bergamo) e Flero (Brescia).

Ora gli investigatori della Gdf, coordinati dall’aggiunto Maurizio Romanelli e dai pm Giovanni Polizzi e Giovanna Cavalleri, stanno facendo approfondimenti anche su una serie di altri appalti con vittorie sospette da parte di alcune imprese, che sono stati assegnati in altri Comuni vicino a Milano.

Intanto, tra gli indagati, come anticipato ieri, figura anche Ernesto Pellegrini, ex presidente dell’Inter e titolare dell’omonima azienda, attiva nel campo della ristorazione. È accusato di turbativa d’asta in relazione ad una gara vinta dalla sua impresa a Mediglia.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi